Oggi è la festa dei Ss Pietro e Paolo, apostoli che hanno amato Gesù

pubblicato in: Curiosità | 0
Condividi articolo

Oggi è festa, l’Italia celebra i santi Pietro e Paolo, celebrati insieme e patroni di Roma, secondo una celebrazione antichissima che risale a più di mille anni fa, quando una funzione in Vaticano fissò ufficialmente il 29 giugno quale solennità religiosa dei due santi: i soli tra gli apostoli martirizzati a Roma. Festeggiati insieme, certo, ma due santi completamente diversi tra loro, eppure entrambi fondamentali per la storia della Chiesa del primo secolo. Pietro, nato in Galilea, era un pescatore e divenne apostolo di Gesù dopo che questi lo chiamò presso il lago di Galilea e dopo aver assistito alla pesca miracolosa. San Paolo, invece, era originario di Tarso: prima persecutore dei cristiani, incontrò Gesù Risorto sulla via tra Gerusalemme e Damasco e divenne fondamentale per l’evangelizzazione dei popoli pagani nel Mediterraneo. Perché proprio il 29 giugno? Si tratta di una scelta che, all’epoca, fu molto laboriosa e, l’unica certezza che si ha, è la data del loro martirio: il 67 dopo Cristo. In ogni caso si tratta della data della loro morte o della traslazione delle loro reliquie. Sono gli apostoli che maggiormente hanno contribuito a far conoscere e amare Gesù Cristo.

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Print Friendly