La proposta di “Tutti Telese”: “Una città che valorizza la scuola”

postato in: Elezioni 2020 | 0
Condividi articolo

Comunicato Stampa – Tutti Telese – Caporaso Sindaco

Continuiamo a presentare le nostre proposte per amministrare Telese. Pensiamo sia questo il modo migliore per far conoscere ai cittadini come vorremmo amministrare la nostra città. Con progetti concreti e realizzabili, aperti al nuovo e al confronto con la comunità, consapevoli dell’importanza di lavorare in team e sempre mettendo al centro il bene della collettività.

Oggi vi parliamo delle nostre idee sulla scuola. Le incertezze causate dal Covid-19 e le relative problematiche che coinvolgono il mondo scolastico non devono farci dimenticare che la scuola ha un ruolo centrale nella formazione delle nuove generazioni e la nostra Amministrazione vuole avere un ruolo attivo e partecipativo, dedicandovi la massima attenzione; creando opportune sinergie tra la scuola e le famiglie; consolidando ed estendendo una positiva cultura dell’infanzia e dell’adolescenza. 

Ci impegneremo, perciò, a favorire, stimolare e sollecitare la collaborazione ed il dialogo costante tra scuola e amministrazione, per la realizzazione di progetti condivisi. Sarà potenziato il piano di diritto allo studio, con investimenti in progetti mirati a coinvolgere tutti gli studenti e le studentesse della nostra cittadina, attraverso anche Borse di studio riservate a studenti iscritti alle facoltà di Economia, del Turismo e di Idrogeologia, le tre branche che caratterizzano e valorizzano il nostro territorio. 

Le nostre Proposte a 12/18 mesi sono:

1) Proporre borse di studio comunali per gli studenti più meritevoli, con il patrocinio delle varie associazioni presenti sul territorio;

2) Realizzare progetti di integrazioni e mediazione culturale per favorire un migliore inserimento di bambini e adulti provenienti da differenti culture;

3) Libri scolastici, anche in comodato d’uso: le famiglie dovranno versare una piccola caparra, che verrà restituita alla fine dell’anno scolastico se il libro è stato mantenuto in perfetto stato come alla consegna. Ci sarebbe un grossissimo risparmio economico per le famiglie;

4) Giornata mensile del dono: istituire mensilmente a livello rionale, in un luogo stabilito, una giornata di dono di oggetti e libri, che non servono e che potrebbero servire ad altri;

5) Patto civico per l’educazione e l’istruzione, attraverso il quale la scuola pubblica possa affrontare il tema della dispersione scolastica e guardare alle migliori esperienze, pubbliche e private, che anche nel nostro territorio stanno piantando semi di futuro (180 giorni).

Naturalmente, come ogni amministrazione;

6) Sviluppare e/o potenziare la rete di servizi a supporto del mondo scolastico e delle funzioni genitoriali. 

Print Friendly, PDF & Email