De Luca: “Non possiamo riaprire la scuola il 14 settembre”

postato in: Notizie dalla Campania | 0
Condividi articolo

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, su Facebook, fa il punto sulla ripresa delle lezioni in Campania: ““Siamo stati l’unica regione d’Italia a proporre di votare a fine luglio per poterci concentrare, a settembre, sull’inizio dell’anno scolastico. Riguardo al Covid la situazione in Italia è stata equiparata. Siamo la regione con la maggiore densità abitativa, questo fa della Campania la regione più delicata e difficile da gestire: occorre il massimo rigore e non sono consentite distrazioni. Stiamo valutando in queste ore l’apertura delle scuole. Tuttavia la situazione attuale non è tale da consentire l’apertura il 14. Molti Comuni ci hanno comunicato di non essere pronti. Abbiamo stanziato un bonus di 3.000 euro per le scuole abbiano i termoscanner”.

Il presidente della Regione Campania continua:Mai come in questa occasione sarebbe stato giusto stabilizzare personale precario. Dobbiamo anche fare i conti col personale ‘fragile’ che ha problemi di salute che si metterà in malattia e non prenderà servizio. Quindi non sappiamo nemmeno quanti operatori avremo a disposizione per apertura. Si dice che aumenteranno il personale per il Covid per una anno? Non ha alcun senso, prendiamo decisioni che diano serenità e non ulteriore precarietà. In Campania abbiamo grossi problemi anche sul trasporto scolastico. La Regione ha chiesto di avere l’autorizzazione per utilizzare anche i mezzi delle società private di trasporto perché non bastano gli scuola bus. Ci hanno detto di si, ma i soldi non sono mai arrivati“.

Print Friendly, PDF & Email