De Luca, polemiche sul “suo” vaccino: “L’ho fatto per dare fiducia agli anziani e per dimostrare che è sicuro”.

postato in: Notizie dalla Campania | 0
Condividi articolo

Ecco le parole del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nella sua diretta Facebook di oggi: “Noi dobbiamo fare in Campania 4milioni e 200mila vaccini per avere un risultato apprezzabile, 8milioni e 400mila – in totale – siccome dobbiamo fare il richiamo: è uno sforzo gigantesco che richiederà una capacità di organizzazione, una tenacia assoluta. Nessuna distrazione. Se noi facciamo 20mila vaccini al giorno, dunque raddoppiare la cifra attuale, arriviamo a 600mila vaccini al mese. Per arrivare a 4milioni e 200mila arriviamo a luglio se funziona tutto alla perfezione, ed è evidente che arriviamo a novembre e dicembre per completare la campagna di vaccinazione. Ma con il personale che abbiamo dobbiamo fare un miracolo. Sarà una sfida terribile per tutto il 2021”.

Oggi siamo al 70% per percentuale di utilizzo dei vaccini, la prima regione d’Italia insieme alla Toscana, e lo facciamo con 15mila dipendenti nella sanità campana. Un miracolo. Come atto dimostrativo ho fatto la prima dose ma ovviamente non manca mai in Italia qualcuno che ha voglia di fare sciacallaggio su un gesto simbolico, per dare fiducia soprattutto agli anziani e per dimostrare che è sicuro. Cosa che hanno fatto anche Biden, Kamala Harris, Netanyahu. Abbiamo lavorato per contrastare la nuova ondata di no-vax e quella percentuale limitata di personale medico che non è disponibile, per contrastare le false notizie. Abbiamo ritenuto giusto dare l’esempio. I cittadini campani hanno per lo meno hanno il presidente che ha fatto da cavia. La prima somministrazione non mi ha fatto niente, al massimo un po’ di stordimento. Per stare tranquilli aspettate la seconda iniezione, se dovessi andarmene al Creatore avete motivo per essere prudenti, se invece rimarrò in questa valle di lacrime a calpestare prati fioriti potrete farvi il vaccino. Lo dico soprattutto agli anziani, vi prego di credere che non succede assolutamente nulla”. Inoltre, c’è l’intenzione di munire gli immunizzati di una tessera che certifica l’effettuazione del vaccino dopo la seconda iniezione: La si può esibire per andare al cinema o al ristorante in condizioni di sicurezza, e ci auguriamo sia un bell’incentivo a essere disponibili a vaccinarsi”.

Print Friendly, PDF & Email