Shock in Campania: neonato ricoverato con gravi ustioni, arrestati i genitori

postato in: Notizie dalla Campania | 0
Condividi articolo

Arrestati con l’accusa di abbandono di minori e maltrattamenti con lesioni gravissime, i genitori del neonato ricoverato ieri, con ustioni sul corpo, nell’ospedale Santobono di Napoli. A finire in manette Concetto Bocchetti e Alessandra Terracciano, rispettivamente di 46 e 36 anni. Il bambino è nato quattro giorni fa in un’abitazione a Portici, in provincia di Napoli. La notizia è riportata da napoli.repubblica.it che scrive: “I militari sono intervenuti in via Diaz, dove hanno trovato la donna che aveva partorito da sola in casa tre giorni prima e il neonato che aveva riportato lesioni da parto mai medicate. Il 118 ha trasportato il bambino all’ospedale pediatrico Santobono e la madre, una 36enne con problemi psichici, all’Ospedale del Mare, dove è attualmente piantonata nel reparto Psichiatria. Il 46enne è stato invece portato al carcere di Poggioreale. Il piccolo  è stato sottoposto a intervento chirurgico ed è in prognosi riservata. I carabinieri hanno scoperto l’accaduto ieri pomeriggio, dopo essere stati allertati dal 46enne compagno della madre. Il provvedimento è stato emesso dal sostituto procuratore di Napoli Francesca De Renzis e dal procuratore aggiunto Raffaello Falcone ed eseguito dai carabinieri. L’uomo è ora nel carcere di Poggioreale. La donna piantonata nell’ospedale del Mare della città, nel reparto di psichiatria. Entrambi sono risultati già noti alle forze dell’ordine. Il provvedimento è stato eseguito intorno alle 2, dai carabinieri di Portici e del sezione operativa della compagnia carabinieri Torre del Greco (Napoli)”.





Print Friendly, PDF & Email