A Guardia Sanframondi torna la Festa della Musica, tra arte, cultura e libertà

Condividi articolo

Saranno due giorni all’insegna della Musica e della Cultura quelli che Guardia Sanframondi si appresta a vivere. In occasione dell’intrattenimento a carattere internazionale che saluterà l’ingresso dell’estate in ogni angolo del mondo, la Festa della Musica, anche Guardia, come ogni anno, si accinge a vivere LiberaMente musica e vita in piazzetta Fontanella. Una location suggestiva, che mostrerà una insolita veste per l’occasione. Un modo per esprimere la gioia della rinascita e il sapore di ciò che per molto tempo ci è mancato, sempre nel rispetto delle regole governative che contrastano la diffusione del virus Sars Cov-2.

Ecco allora che per due serate, precisamente il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, quello che vede la luce del sole accompagnarci per il tempo più lungo nell’anno, e il 24 giugno, serata della festività di San Giovanni, Guardia verrà inondata di musica, in compagnia degli Anta Banda Social Club, Blues Brothers, Erba Blue Band, Etno Popolare, New Old Garage, Pasquale DI Meola e Vox Fidei, con intermezzi culturali volti a racconti di storie locali, canti popolari, aneddoti, che ci faranno rivivere storie e tradizioni della Bella Guardia, e presentazioni di libri. Arte, cultura, radici, storia della propria identità per una due giorni intrisa di musica e passione. Un evento che segnerà definitivamente l’ingresso in questa estate, mai così tanto amata e attesa come nel difficile anno appena trascorso.

Foto di copertina presa in “prestito” dalla bacheca Facebook di Pasquale Pietro Antonio Mastantuono.





Print Friendly, PDF & Email