Amedeo Ceniccola: per non dimenticare nr… 40

Condividi articolo
Riceviamo e pubblichiamo – Dott. Amedeo Ceniccola

L’associazione Rinascita Guardiese continua la pubblicazione di documenti inerenti la storia guardiese per progettare il futuro partendo dal passato.

L’ Amministrazione decide di far riaprire la Pro Loco e il maestro Filippo Pengue viene eletto presidente.

Sala Biblioteca-Casa Comunale
Dopo circa 10 anni la Pro Loco di Guardia riapre i battenti a seguito di una decisa azione svolta dal Sindaco Ceniccola e si eleggono le cariche sociali: presidente Filippo Pengue, vice presidente Angelina Filippelli, tesoriere Angelo Del Rosso.

Fono-registrazione del discorso pronunciato in data 13 marzo 2000

Amici e concittadini,
consentitemi di rivolgere, innanzitutto, un augurio di buon lavoro al neo presidente, al maestro, all’amico Pippetto, che avete chiamato alla guida della rinata Pro Loco della comunità guardiese. A voi tutti un grazie dal profondo del cuore per non aver fatto cadere nel vuoto il mio appello ed aver fatto rinascere questo sodalizio che da circa 10 anni, ormai, era scomparso e che, a mio avviso, può e deve svolgere un ruolo importante per la rinascita della nostra comunità.

Guardia vale questo impegno di tempo e di energie. E come rappresentante dell’Amministrazione sono qui per assicurare che faremo di tutto per rianimare un corpo morente da tanto tempo. E dico questo perché sono convinto che le opere pubbliche non bastano per farci ritornare ad essere punto di riferimento in questo nostro comprensorio. Dobbiamo promuovere l’immagine del nostro paese. Bisogna valorizzare i prodotti locali tipici e le specificità del nostro comune e curarne l’immagine. E la Pro Loco può e deve essere lo strumento per conseguire tale obiettivo. Così è nata l’idea di valorizzare oltre al vino anche il nostro pregiato olio di oliva inserendo anche il nostro paese nel circuito delle “Città dell’Olio”. A Guardia c’è molto da fare e noi siamo impegnati su vari fronti per far crescere e sviluppare il nostro paese. I guardiesi ci seguono, anche la vostra presenza qui questa sera ne è la testimonianza e con l’aiuto di tutti ed il corretto lavoro amministrativo creeremo insieme giorno per giorno condizioni migliori per i nostri concittadini.

Il mio augurio, il mio auspicio è che da qui a qualche anno la nostra Pro Loco possa essere annoverata dalla regione Campania tra le associazioni meritevoli per l’impegno profuso in promozione turistico-culturale. Io sono convinto che ciò avverrà e con tale certezza vi invito a metterci subito all’opera per definire un programma di iniziative finalizzate alla valorizzazione delle ricchezze artistiche ed eno-gastronomiche presenti nella nostra cittadina per assumere un ruolo guida nell’opera di rinascita della nostra comunità. E per realizzare questo obiettivo propongo di avviare un progetto che possiamo chiamare: “GustaSannio” e farlo diventare il brand per la promozione delle eccellenze eno-gastronomiche e culturali del nostro territorio. Ancora grazie e buon lavoro”.





Print Friendly, PDF & Email