Avv. Luigi Rotondi: “Sarò di nuovo in prima linea per la rinascita di Guardia Sanframondi”

Condividi articolo
Riceviamo e pubblichiamo – Avv. Luigi Rotondi

Così l’Avv. Luigi Rotondi: “Con la sottostante ripubblicata lettera ho voluto ricordare le battaglie con le quali non ho permesso alla bassa politica di annientare la Comunità guardiese. Da domani (oggi per chi legge n.d.r.) – 1 gennaio 2021 – con la scomparsa del corrente, maledetto anno, sarò di nuovo in prima linea – con il Movimento Sannio Unito – per la Rinascita di Guardia Sanframondi, che, per cultura, economia, tradizioni, dovrà pretendere – da chi pratica, in ambito nazionale, la politica del far vivere – il recupero del ruolo storico primario che, nel Sannio, le spetta. Auguro, intanto, di cuore, ai tanti Amici – ma anche agli avversari che in politica non mancano mai – un 2021 ricco di successi“.

La Sinistra Meridionalista si sente particolarmente vicina ai lavoratori dei campi perché assicurano, con il frutto del loro lavoro, la permanenza dell’uomo sul pianeta Terra – Tratto dallo Statuto della Sinistra Meridionalista, Guardia Sanframondi 1975.

Lettera aperta ai Giovani di Guardia

Per difendere i socialisti popolari dai conservatori cattocomunisti, fui costretto a fondare – nel 1975 – (unitamente ad un pugno di amici valorosi) la SINISTRA INDIPENDENTE (poi chiamata MERIDIONALISTA). Gli anziani ricordano che – con tale movimento (del quale si sta ipotizzando il rilancio in ambito piu’ vasto, anche per dimostrare a qualche politico di area salottiera che la centralità non si acquista necessariamente presso le federazioni dei partiti ) ottenni un grande successo elettorale che mi permise di imporre il recupero del Castello, totalmente abbandonato e reso inaccessibile da vari secoli! Riuscii – inoltre – a far realizzare : 1- la Villa Comunale; 2- la Parallela 3- Piazza Municipio; 4- Piazza Mercato.

Con le suindicate opere Guardia ha fatto un tuffo nella modernità. Altre infrastrutture dovranno ora essere realizzate! Precedentemente – negli anni sessanta – nella veste di Consigliere Comunale eletto per il Partito Socialista di Unità Proletaria – avevo imposto la realizzazione delle seguenti opere: 5- Campo Sportivo; 6- Biblioteca Comunale; 7- numerosi alloggi popolari; 8- Palazzo di Pretura; 9- Mattatoio comunale; 10- via panoramica che porta alla Pineta. Sfortunatamente per Guardia, persi – in Consiglio Comunale – la battaglia decisiva, quella riguardante la Benevento-Caianello, progettata tra Castelvenere e Guardia, ossia in un luogo poco distante dalla Cantina Sociale “La Guardiense”. Persi, perché – in democrazia – accade, purtroppo, che dieci ciuchi battono nove cavalli! Se oggi l’economia guardiese è in piena crisi, la colpa è della cordata partitocratica degli anni settanta che volle fare insediare – con un percorso innaturale – detta superstrada sul territorio paupisano ! Sta di fatto che – grazie alla Benevento –Caianello- ( in sede di raddoppio il percorso di tale arteria va quantomeno raddrizzato) l’economia dei comuni vallivi sta crescendo a vista d’occhio, mentre quella guardiese sta lottando per non occupare l’ultimo posto nella graduatoria provinciale! Se qualcuno dubita – esamini qui in retro – il prospetto pubblicato recentemente dal Centro Studi Sintesi de “il Sole 24 Ore”.

Ecco perché – con i fondi non spesi e con altri regionali ed europei – va completata, con somma urgenza, la Bretella superstradale sia verso San Salvatore – Faicchio, sia verso Pontelandolfo-Pietrelcina. L’economia guardiese è oggi in piena crisi, anche per il mancato Parco del Vino, che sarebbe stato realizzato con i primi cinque miliardi ( vecchie lire) ottenuti dal valoroso Sindaco Amedeo Ceniccola; trattasi di una mia proposta – accolta dai colleghi del Consiglio Comunale – legata all’idea della vendita diretta del vino in un’area turisticamente attrezzata. La realizzazione di tale opera (unica in Italia) non solo avrebbe cancellato la disoccupazione giovanile, ma avrebbe riportato Guardia ed i paesi confinanti commercialmente alla guida del settore! L’attuale crisi economica deve essere superata realizzando il Parco del Vino aggiunto alle opere suindicate. Vanno inoltre realizzate : 1 -la Cittadella Scolastica, con il Liceo Scientifico e con una seconda Scuola ad indirizzo enogastronomico;2- la Cittadella Giudiziaria, con il Tribunale, il Giudice di Pace, il Catasto, Uffici per i quali ho dato e sto dando il doveroso impegno;3- l’impiantistica sportiva degna di una comunità civile. Necessita infine recuperare al culto le Chiese ed il Convento, anche perché Guardia è stata ed è da millenni centro religioso primario. Per i precisati, ambiziosi obiettivi necessita: a- sconfiggere la politica dell’uno contro l’altro, inventata dai partiti antiguardiesi per annientare le persone valide e libere; b- sostenere le iniziative dirette a fare incontrare i politici onesti, operosi, affrancati da ogni condizionamento; c- valorizzare i giovani capaci e meritevoli, i quali vanno protetti da ogni criminale strumentalizzazione.

Guardia Sanframondi, lì 04/09/2008

Cordialmente
Avv. Luigi Rotondi – SINISTRA MERIDIONALISTA




Print Friendly, PDF & Email