Cerreto Sannita: il vescovo inaugurerà la mostra sull’Immacolata nella Società Operaia

Condividi articolo
Comunicato Stampa – Società Operaia di Cerreto Sannita

Avrà luogo mercoledì 8 dicembre 2021 a mezzogiorno nella Società Operaia di Cerreto Sannita l’inaugurazione della mostra intitolata “La Madonna Immacolata e la Società Operaia di Cerreto Sannita: cimeli, foto e documenti legati al rapporto fra il nostro Sodalizio e la sua Protettrice”.  Taglieranno il nastro il vescovo di Cerreto Sannita – Telese – S. Agata de’ Goti Mons. Giuseppe Mazzafaro, il Parroco della Cattedrale Mons. Antonio Di Meo ed il Presidente della Società Operaia di Mutuo Soccorso Adam Biondi.

La mostra è dedicata al rapporto ultracentenario esistente fra l’antico Sodalizio cerretese e la sua Protettrice Maria Santissima Immacolata, un legame che non è stato sempre sereno. La Società Operaia nasce infatti nel 1881 grazie ad una iniziativa laico massonica e solo nel 1884 decide di proclamare protettrice la Vergine. Una scelta dettata da motivi di opportunità: la proclamazione a patrona del Sodalizio operaio è una delle condizioni poste dalla Confraternita della Chiesa di S. Antonio in cambio della cessione di una stanzetta sulla quale viene poi edificata la  sede sociale.  

Con il passare del tempo la Madonna Immacolata riesce a diventare uno dei simboli della Società Operaia tanto che viene affidata all’associazione l’organizzazione dell’apposita festa religiosa e civile, tenutasi fino agli anni ‘60. I soci decidono anche di inserire nella bandiera sociale una raffigurazione della Vergine.  Oltre ai cimeli della Società Operaia saranno esposte anche delle antiche incisioni (del 1756 e del 1834) e delle immaginette dell’800 e del ‘900 provenienti dalla Collezione privata Nicola Gentile di San Lorenzello.





Print Friendly, PDF & Email