Cerreto Sannita, Parente: “Ospedale di comunità, al via l’iter per i lavori di adeguamento della struttura”

Condividi articolo
Comunicato Stampa – Ufficio Stampa Lista Scelgo Cerreto con Giovanni Parente Sindaco

Il candidato sindaco di Scelgo Cerreto: “In questi anni la Sanità è stata una priorità. Oggi troppe false notizie, ma la verità è quella dei fatti”

Un bagno di folla quello che ha accolto ieri sera a Cesine l’incontro elettorale della lista Scelgo Cerreto che vede candidato a sindaco il primo cittadino uscente Giovanni Parente. In tanti hanno voluto manifestare la loro vicinanza ed il loro supporto al progetto politico che tanti consensi sta riscuotendo in questa campagna in vista delle elezioni per il rinnovo del consiglio comunale di Cerreto Sannita. Un appuntamento, quello di ieri, organizzato ancora una volta prestando la massima attenzione alle disposizioni anti-Covid. 

Tra gli interventi quello del sindaco Giovanni Parente che ha affrontato il tema della Sanità pubblica ed in particolare la “questione ospedale” attentamente seguita in questi cinque anni dalla fascia tricolore. “Avremmo voluto tenere il nostro ospedale fuori dalla campagna elettorale – ha spiegato Parente – ma le notizie false e pretestuose messe in giro in questi giorni richiedevano una smentita. I nostri cittadini hanno il diritto di conoscere la verità dei fatti ed inizio allora con il tranquillizzare tutti in merito alla falsa notizia della demolizione di due piani dell’ospedale. Ebbene, è una bufala e ad oggi nessuna nota o richiesta di pareri da parte dell’Asl su questo argomento è giunta in Comune”. 

Parente ha quindi illustrato quanto fatto per l’ospedale in questi anni. «ll sottoscritto ha portato avanti un’intensa attività – ha raccontato il sindaco – circa l’utilizzo della struttura dell’ex ospedale oggi Psaut. Ci siamo interfacciati con i diversi dirigenti dell’Azienda Sanitaria Locale che si sono avvicendati e ne è la prova la notizia di questi giorni dell’avvio dell’iter per i lavori di adeguamento della struttura. Inoltre con una nota a mezzo posta certificata del 9 settembre scorso indirizzata al Direttore Generale dell’ASL, al Direttore del Distretto Sanitario, e per conoscenza ai consiglieri regionali Erasmo Mortaruolo e Luigi Abbate, ho chiesto una audizione personale, allo scopo di sottoporre all’attenzione dei vertici Asl, le opportunità per la nostra struttura messe a disposizione dal PNRR, il piano del governo per la gestione dei fondi europei per la ripartenza, che prevede tra l’altro l’attivazione di Case di Comunità, Ospedali di Comunità e Centri Operativi territoriali per il servizio di assistenza domiciliare integrato».

Domani mattina in piazza Delle Cittadinanza Attiva Giovanni Parente ed i candidati consiglieri di Scelgo Cerreto sottoscriveranno il Patto con la Buona Politica proposto dall’associazione Libera in occasione delle elezioni amministrative.





Print Friendly, PDF & Email