Comunali Cerreto Sannita, Francesco Baldino: “Le ragioni del mio impegno”

Condividi articolo
Comunicato Stampa – Francesco Baldino, Candidato Consigliere Comunale di Cerreto Sannita – Lista n.2 “Cerreto Riparte”

La nostra Nazione sta vivendo una fase di grandi cambiamenti politici, istituzionali e culturali, ciò  ci impone di approcciare ai problemi in maniera innovativa rispetto al passato anche recente.

Sono indispensabili nuove ricette per garantire alla nostra cittadina un Governo Locale capace di guardare al futuro con la capacità di programmare e delineare la Cerreto Sannita dei prossimi 10, 15 anni. Il cambiamento possibile che i cittadini si aspettano dalla politica deve essere fondato da solide radici e solidi riferimenti culturali e valoriali.

La storia politica e culturale della nostra comunità  ha fondamenta profonde che giacciono su una coscienza democratica che ha come punto di ” partenza” la nostra costituzione. Dalla carta dei “padri fondatori” della Repubblica  abbiamo imparato a comprendere che una società per ritenersi  migliore deve garantire a tutti  parità di diritti civili, libertà religiosa, libertà di espressione, di opinione e di orientamento sessuale. Negli ultimi anni Cerreto Sannita è rimasta fuori da quelli che sono gli assetti istituzionali nei quali si “costruisce” il futuro di una comunità. Cerreto Sannita deve tornare ad affacciarsi al di fuori dei confini comunali e fare rete insieme ai  Comuni, alla Provincia, Regione e Governo Nazionale. Naturalmente, questo percorso  può essere garantito solo da chi ha avuto esperienza di rappresentanza politica nazionale. Certo è vero che questo processo non può essere calato dall’alto ma va inserito all’interno di una strategia, che veda la cittadina protagonista dei progetti di sviluppo che hanno come obiettivo migliorare i servizi della comunità. 

Portare  Cerreto Sannita ad essere al centro rispetto agli scenari provinciali e  regionali significa potenziare e sfruttare la rete delle nuove tecnologie, ampliare il sistema dei trasporti, la sanità, avere delle strategie turistiche sempre più legate al territorio e alla promozione delle destinazioni turistiche. Negli ultimi anni come comunità abbiamo avuto una tendenza a chiuderci e dividerci, questo ha prodotto solo danni e occasioni perse. Oggi più che mai abbiamo l’opportunità di  sfruttare la “fusione” tra esperienza, capacità e voglia di fare, che sono presenti nella lista “Cerreto Riparte”. Questo ci consentirà di  voltare pagina in maniera decisa, puntando forte sulle nostre eccellenze e mettendoci in gioco in una logica più ampia entro la quale trarre benefici per i nostri concittadini. L’amministrazione che andremo a formare, dovrà necessariamente lavorare per abbassare il costo dei servizi, qualificarli  e uniformarli  su tutto il territorio, allo scopo che non vi siano più differenze tra le aree residenziali della comunità.

È indispensabile ammodernare la nostra struttura amministrativa, renderla più veloce e snella, in grado di essere al passo con i tempi e capace di attrarre le eccellenze in campo turistico, economico, nel settore del welfare, dello sport, dello sviluppo sostenibile e dell’ambiente. Riorganizzare  la macchina comunale significa avere la possibilità di partecipare alle prossime sfide che ci attendono per ” intercettare ” i grandi progetti della comunità europea. Una opportunità che Cerreto Sannita non può perdere al fine di costruire una “diga” che impedisca ai giovani di andare via dalla nostra cittadina, ma soprattutto, si avranno gli strumenti per creare le condizioni e consentire a coloro che sono andati via da Cerreto Sannita di ritornare avendo la  garanzia di un futuro certo e concreto.





Print Friendly, PDF & Email