Covid-19: Clinica Maugeri di Telese Terme presidiata dalla Polizia

Condividi articolo

Questa mattina faceva discutere la notizia di auto della polizia che presidiavano la Clinica Maugeri di Telese Terme. C’era chi parlava di ordinario posto di blocco, chi invece si è allarmato oltre ogni misura.

La procedura è scattata dopo che una paziente di Cicciano, nata a Nola, ricoverata il 24 marzo dopo un intervento chirurgico in una clinica dell’avellinese, affetta anche da pneumotorace, sottoposta a una lastra di controllo che evidenziava chiari segni di interstiziopatia con impegno alveolare, era stata trasferita al San Pio di Benevento il giorno 27 marzo, come caso sospetto e dopo poche ore deceduta. In seguito al tampone, la donna è risultata positiva al Covid-19.

Queste le notizie tramandate dalla Fondazione Maugeri nazionale, dalla quale è arrivato anche un chiarimento in merito alle procedure messe in atto ormai da settimane all’interno della Clinica di Telese Terme. La Direzione sanitaria dell’IRCCS Maugeri Telese ha già provveduto a censire i contatti stretti avuti dalla paziente in ospedale e ha comunicato che il personale che la seguiva operava già in regime precauzionale, indossando tutti i dispositivi di protezionale individuale – dpi, ai quali viene costantemente rilevata la temperatura. Già da qualche settimana, anche la Clinica Maugeri di Telese Terme ha imposto la sospensione delle visite ai pazienti e l’osservanza, anche da parte dei familiari.

Print Friendly, PDF & Email