Covid 19: Di Santo; Comune di Castelvenere? Gallina dalle uova d’oro… per pochi.

Condividi articolo

Covid 19: Di Santo; Comune di Castelvenere? Gallina dalle uova d’oro… per pochi. Ignorata la istituzione commissione consiliare paritetica per assegnazione dei fondi statali.

“Al comune di Castelvenere si è consumata l’ennesima farsa, anche in un momento così delicato dovuto all’emergenza da Covid 19: dopo diversi solleciti per la istituzione di una commissione paritetica per assegnare i fondi statali alle famiglie bisognose finalmente è stata convocata la riunione dei capigruppo consiliari che però è andata a vuoto per l’assenza del capogruppo della Maggioranza. L’ennesima presa in giro in nome della trasparenza amministrativa, in quanto già era stato tutto stabilito, o problemi all’interno del gruppo di Maggioranza che governa il comune? A noi preme conoscere quali siano stati i criteri di assegnazione dei buoni statali e chi sono stati i fortunati”.

E’ quanto denuncia il Gruppo di Minoranza “La Città Nuova” al comune di Castelvenere, capeggiata dall’ex sindaco Alessandro Di Santo, all’indomani della convocazione dei capigruppo.

“Abbiamo preso atto – dice Di Santo – che la maggioranza del sindaco Mario Scetta non ha voluto recepire l’invito di un nostro coinvolgimento per la istituzione di una apposita commissione che garantisse a monte, in base a dei criteri chiari, una equa ripartizione dei fondi statali tra coloro che ne avessero effettivo bisogno. Così, purtroppo, non è stato”.

“Ci attiveremo – conclude Di Santo – per conoscere chi sono i fortunati della ‘Gallina dalle uova d’oro’ e quali sono stati i criteri di ripartizione. Cercheremo di approfondire inoltre chi sono stati i beneficiari dei pacchi alimentari donati con grande solidarietà da imprese locali alla comunità di Castelvenere con la convinzione che non mancheranno sorprese che non saranno quelle che troveremo nell’uovo di Pasqua”.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Print Friendly, PDF & Email