Cusano Mutri: il piano anti-contagio del Sindaco Maturo

Condividi articolo

Si dichiarano molto soddisfatti i cittadini e gli esercenti cusanesi per il piano anti-contagio messo a punto dal Sindaco Giuseppe Maria Maturo, in questi ultimi mesi, per la prevenzione della diffusione del contagio da Covid e per tenere sotto controllo i casi in precedenza accertati. Ricordiamo, infatti, che Cusano Mutri non è stata immune dai casi positivi al Covid-19, ma il suo primo cittadino, insieme a tutta l’Amministrazione Comunale, ha saputo tenere testa alla situazione, isolando casi a rischio e sospetti per tempo, introducendo l’obbligo delle mascherine prima che lo facessero gli altri comuni e che lo rendesse obbligatorio un decreto, e facendo, in prima persona, test rapidi tra la popolazione più a rischio o che manifestava sintomi da ricondurre al Coronavirus. Qualche giorno fa , il Sindaco Maturo ha invitato i suoi cittadini che volessero sottoporsi al test, perché da febbraio hanno accusato dei sintomi riconducibili al Covid, e ha obbligato i titolari degli esercizi commerciali che hanno riaperto e che sono in prossimità della riapertura, a sottoporsi al test rapido. A ieri sono stati circa 400 i test effettuati sugli esercenti, per donare la massima tranquillità alla cittadinanza e ai fruitori degli esercizi commerciali. Inoltre, come da piano provinciale dell’Asl di Benevento, domani 16 maggio verranno effettuati circa 200 tamponi sulla popolazione più a rischio contagio e di poter contagiare, in particolare “a tutti coloro risultati positivi agli anticorpi, poi alle forze dell’ordine, ai dipendenti e amministratori comunali che nei giorni del lockdown sono rimasti a contatto con le persone, al personale medico e paramedico, agli appartenenti alle associazioni di volontariato che hanno operato sul territorio durante il lockdown, agli esercenti le attività di panificio, ristoranti, bar, pasticcerie”.

Print Friendly, PDF & Email