Fiorenza Ceniccola: “Un Contratto Istituzionale per i Castelli del Sannio”

Condividi articolo
Riceviamo e pubblichiamo – Fiorenza Ceniccola

Ceniccola: “Nell’attesa che la deliberazione approvata nel consesso guardiese venga trasmessa agli organi competenti dagli uffici comunali, che a distanza di un mese ancora non me ne danno nota”

Il 40% degli investimenti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza è destinato per il Mezzogiorno. Un risultato importante e per niente scontato per il Ministro Mara Carfagna che, in tal modo, ha dimostrato di saper ben rappresentare le ragioni e le speranze del Sud. A tal proposito, mi propongo di sottoporre, nei prossimi giorni, all’attenzione del Ministro Carfagna la proposta di elaborare un Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS) per dare attuazione all’idea-progettuale: “I Castelli del Sannio” sulla falsariga di quanto già fatto per gli Scavi di Pompei che farà arrivare circa 300milioni da investire nei 19 Comuni dell’area vesuviana.

Convinta della bellezza e delle risorse del Sannio, ho illustrato al Consiglio Comunale guardiese del 21 Aprile u.s. una delibera, approvata all’unanimità, per richiedere alla Regione Campania di finanziare il progetto: “I Castelli del Sannio”, un progetto che mira al recupero e alla funzionalizzazione delle strutture fortificate presenti nel territorio sannita, per sostenere il ritorno allo sviluppo, con la piena consapevolezza del valore e della potenzialità di questi luoghi. Nell’attesa che la deliberazione approvata nel consesso guardiese venga trasmessa agli organi competenti dagli uffici comunali, che a distanza di un mese ancora non me ne danno nota, colgo l’occasione per rendere pubblica questa mia proposta e sottoporla all’attenzione del nostro Ministro Carfagna. Una proposta che sa di riscatto per le aree interne campane che molto spesso, purtroppo, vengono lasciate indietro.

Print Friendly, PDF & Email