Fondazione Salute e Territorio, sì a valorizzazione e rigenerazione ex ospedale di Cerreto

Condividi articolo
Comunicato Stampa – Stefano Avitabile, Fondazione Salute e Territorio

Il Presidente dell’Associazione “Fondazione Salute & Territorio” Alfredo Lavorgna di San Lorenzello (Bn), gruppo che lotta per la riapertura dell’ ex Presidio Maria delle Grazie di Cerreto Sannita, accoglie con grande piacere che la Direzione Generale dell’ ASL ha valutato con positività la relazione tecnica dell’ Unisannio della proposta tecnica di -non abbattimento- dell’immobile ospedaliero di Cerreto Sannita (Bn) ma la valorizzazione e la rigenerazione, con interventi di ingegneria mirata, per rendere la struttura agibile a tutte le norme antisismiche e, efficiente dal punto di vista energetico. Ricorda Alfredo Lavorgna a  tutti i cittadini della Valle Telesina a chiedere di  essere ammessi come soci  in questa organizzazione no profit.

Inviare i propri dati via email : saluteeterritorio@virgilio.it oppure  via PEC : associazionesaluteeterritorio@pec.it .

“ …il polo ospedaliero una volta rinnovato ospiterà la Centrale Territoriale, la Casa/Ospedale di Comunità oltre ai servizi Psaut 118, Diagnostica, Radiologia ect ect …”   dichiara Alfredo Lavorgna presidente dell’Associazione “Fondazione Salute & Territorio “…Cerreto Sannita ritornerà ad essere il riferimento della Valle Telesina dal punto di vista dei Servizi Sanitari perché ci sarà anche un Punto prelievi , il Laboratorio di Analisi Cliniche e il Centro Antidiabete “CAD” e una Farmacia Territoriale…” Continua Lavorgna “…ringrazio il DG Volpe perché si è anche impegnato affiche il Presidio diventi -in aggiunta a quanto detto- anche un Ambulatorio avanzato di Gastroenterologia e Odontoiatria.” 

Saranno 2,5 milioni di euro le risorse messe in campo dal PNRR che l’ufficio tecnico della ASL renderà rifunzionali  per il Polo Ospedale – Casa di Comunità di Cerreto Sannita “…spero solo che tali lavori prendono il via il prima possibile. Non possiamo più aspettare, ricordiamoci che se un cittadino della Valle Telesina sta male deve arrivare a Benevento e il San Pio è al collasso… senza dimenticare che le cliniche private fanno affari d’oro, senza alcun impegno  di pronto soccorso…” chiude la nota stampa Alfredo Lavorgna





Print Friendly, PDF & Email