Guardia, Ceniccola a Di Lonardo: “Non è il momento di alzare le tasse”

Condividi articolo
Comunicato Stampa – Fiorenza Ceniccola, Rinascita Guardiese

Egregio Sindaco, apprendiamo dalla stampa che l’Amministrazione Comunale ha deciso di aumentare la TARI per i cittadini e l’indennità di carica per gli amministratori e, senza tirarla troppo per  le lunghe, siamo qui per farLe notare che trattasi di una decisione… sbagliata perché rappresenta la negazione di tutto ciò che la lista “EsserCi” ha promesso ai cittadini in campagna elettorale.

E, con franchezza, ci consenta di farle notare che tali decisioni, assunte in un periodo di grave crisi economica e sociale, allontanano sempre di più i cittadini dall’Amministrazione Comunale.

Per tale motivo, siamo qui a chiederle pubblicamente di governare in piena sintonia con quel patto che ha stipulato nel mese di luglio del 2020 con l’associazione “Rinascita Guardiese” che è stata determinante per la sua elezione a Sindaco della nostra comunità.

La moralità in politica significa mantenere sempre gli impegni programmatici assunti con i cittadini-elettori e riportati nel programma elettorale depositato in allegato alla lista dei candidati! 

Inoltre, poiché siamo profondamente convinti che una politica fatta di “meno tasse e meno sprechi” rappresenti la via maestra per lo sviluppo PROPONIAMO di:

  • azzerare la voce di bilancio inerente il “Funzionamento degli organi istituzionali” per dare un segnale concreto di discontinuità rispetto al passato amministrativo;
  • coinvolgere nelle spese per la gestione dell’ufficio del Giudice di Pace  tutti i Comuni serviti dall’ufficio;
  • utilizzare le risorse risparmiate per ridurre il carico fiscale per i cittadini guardiesi.

In attesa di un cortese riscontro e con la speranza di poterla presto incontrare, si porgono i più distinti saluti.





Print Friendly, PDF & Email