Guardia S., Giovanni Ceniccola: il dono di Natale dell’amministrazione Di Lonardo. “Il declino è appena cominciato”

Condividi articolo
Comunicato Stampa – Barbara Serafini. Ufficio Stampa di Giovanni Ceniccola, vice capogruppo consiliare “Guardia sei tu”

“Il buon Natale dell’amministrazione Di Lonardo è arrivato con una bella notifica di pagamento della Tari degli anni precedenti. Un’amministrazione così tanto vicina ai cittadini, in questo momento di difficoltà sanitaria ed economica, soprattutto ai commercianti costretti a tenere le saracinesche abbassate, che ha inviato loro una bella strenna natalizia con i tributi da pagare e i relativi interessi”. Comincia così il duro attacco di Giovanni Ceniccola, vice capogruppo consiliare di Guardia sei tu, che non vuole aspettare ulteriormente per lanciare il suo sfogo nei confronti dell’operato amministrativo di Guardia Sanframondi. La situazione precaria, in un momento difficile, che vede la pandemia mettere a dura prova la salute, la serenità e ogni certezza quotidiana, e che innanzitutto ha toccato la sfera economica dei più, è al centro del grido lanciato da Ceniccola. “È assurdo!” – prosegue – “Le nostre aziende agricole soffrono per la mancata vendita del vino, punto di forza dell’economia del nostro territorio, e per il blocco della ristorazione, e l’amministrazione comunale si concentra principalmente a concedere buoni spesa con i soldi trasferiti dallo Stato e a regalare calze di Natale con caramelle e cioccolata ai nostri bambini. È Natale ed è giusto regalare emozioni e gioia ai piccoli cittadini che, come tutti, sono i veri e propri eroi della pandemia, ma bisogna innanzitutto pensare alle priorità”.

Il pagamento del tributo della TARI in un periodo estremamente critico, dunque, è il nodo cruciale delle recriminazioni di Ceniccola. Non dimentichiamo che l’amministrazione Panza è stata molto vicina a cittadini e commercianti nella scorsa primavera, deliberando la proroga della scadenza dei tributi comunali, quali TARI e IMU e il rinvio della TOSAP, a causa degli effetti e delle ricadute negative dovute all’emergenza sanitaria in corso. “Non era forse il caso rimandare alla fine del lockdown il pagamento della TARI arretrata? Mi riferisco a un’amministrazione che si prende meriti inesistenti, pubblicando sui social network compiti di ordinaria amministrazione, come la pulizia e la manutenzione del verde pubblico a opera dei ragazzi della forestale che sono stati sempre disponibili verso il Comune di Guardia. Parlo di un’amministrazione che tanto ha screditato il nostro paese, pubblicando foto di degrado e di mancata pulizia del centro antico e che oggi, a distanza di tre mesi, non ha fatto nulla. Provate a fare un giro nel centro storico! Provate ad andare nella zona del laghetto! Il degrado, che è evidente a tutti, viene classificato come colpa del cittadino maleducato e dall’inesistente senso civico”.

Ceniccola prosegue: “L’amministrazione uscente, nella programmazione del bilancio 2020, aveva previsto l’incremento del capitolo per lo spazzamento delle strade e la pulizia del verde pubblico. Nella spesa complessiva rientravano lo spazzamento meccanico e l’incremento del personale con un piano di spazzamento settimanale dove tutte le strade comunali erano interessate, comprese le contrade. Il 2020 è al termine. Il capitolo di spesa in bilancio è stato impegnato. Le strade continuano a essere sporche. Il declino è appena iniziato”.

Non solo. Ceniccola vuole sottolineare un aspetto importante, inerente a voci e illazioni che circolano tutt’oggi nel territorio comunale. “Come sempre, qualcuno, probabilmente qualche amministratore, invece di parlare e far parlare del proprio buon governo, (che io chiamerei ‘non operato’),  parla degli ‘altri’ screditandoli e cercando di far ricadere l’attenzione su qualcosa di inesistente, come ad esempio le voci che circolano tra piazze e locali pubblici, circa le mie imminenti dimissioni. Bugiardo! Una grande falsità. Ho amministrato per dieci anni nelle file della maggioranza consiliare dando il mio meglio nel risolvere le problematiche della nostra cittadina. Sono stato sempre presente e a disposizione di chi mi ha votato e anche di chi ha votato altri. Sono sempre stato vicino a tutti, a prescindere dalla loro vicinanza a questo o a quello. Ho dedicato quotidianamente tantissimo del mio tempo al Comune. Amministrare significa sacrificio e coerenza, quella coerenza di cui sono fortemente sostenitore, e che non vedo assolutamente nella nuova amministrazione. Oggi mi ritrovo all’opposizione, consigliere comunale del gruppo ‘Guardia sei tu’, ed è proprio l’opposizione che voglio fare, con tutto il mio impegno e tutta la voce che ho. Mai, e dico mai, mi è passata per la testa l’idea di potermi dimettere. Insieme ai miei compagni e amici, rappresento la metà meno 21 dei nostri cittadini. Porterò a termine il mio mandato fino alla durata di questa amministrazione”. Una rassicurazione, questa, per mettere fine a voci che non hanno fondamento, che sottolinea l’impegno continuo e costante di Ceniccola, e che tale resterà. Infine, gli auguri: “Il mio augurio, rivolto a tutti, è quello di trascorrere in serenità le feste natalizie e di vivere un buon 2021, fortificati da un 2020 difficile, affinché sia migliore, di ripartenza e rinascita”.





Print Friendly, PDF & Email