Guardia Sanframondi: incontro al castello per la tappa del giro d’Italia del 15 maggio

Condividi articolo

Si è tenuto questa mattina, presso il castello medievale di Guardia Sanframondi, un primo incontro tecnico per definire i dettagli iniziali inerenti alla tappa del Giro d’Italia che vedrà la cittadina titernina protagonista della meta d’arrivo della corsa rosa per eccellenza. In un primo momento, l’idea era quella di una tappa a cronometro che coinvolgesse prettamente le località del Vino sannite. Guardia, invece, sarà meta, per il prossimo sabato 15 maggio, di un lungo percorso che partirà da Foggia. In via di definizione il tragitto sannita che via via si andrà a definire.

Sul castello, questa mattina, era presente una delegazione dell’amministrazione comunale, nelle persone di Raffaele Di Lonardo, primo cittadino di Guardia Sanframondi, degli assessori Lino Orso e Angela Garofano, del presidente del Consiglio Comunale, Silvio Falato, e di Gabriele Sebastianelli, capogruppo dell’opposizione consiliare. Era, inoltre, presente il presidente della Provincia, Antonio Di Maria, e lo staff tecnico della RCS Sport, l’azienda specializzata nell’organizzazione degli eventi sportivi e che si occupa anche del Giro d’Italia. Le prime analisi tecniche del territorio comunale hanno visto lo svolgersi di sopralluoghi stradali, affinché si cominciassero a definire gli spazi da occupare e rendere fruibili per lo svolgimento tecnico dell’arrivo del Giro.

Il ritorno del grande evento in rosa nel Sannio, ricordiamo, è un’idea nata dalla scorsa amministrazione guardiese, guidata dal dott. Floriano Panza, che ne fece riferimento come di una “sfida ambiziosa di cui sono molto fiducioso” e che già il Governatore De Luca aveva garantito per il “2021 nei Comuni sanniti della Valle del Vino”. Un passaggio di testimone di notevole valore, giunto, oggi, nelle mani del neo Sindaco Raffaele Di Lonardo che, certamente, assieme all’amministrazione comunale tutta, riuscirà a coglierne e a valorizzarne la grande opportunità che il territorio sannita, e in particolare quello guardiese, potrà guadagnare da un evento di tale impatto mediatico.





Print Friendly, PDF & Email