Guarita la ragazza di San Salvatore contagiata dal Paziente 1. Aumento delle guarigioni in Campania

Condividi articolo

Una Pasqua dolceamara per il Sannio, ma i risultati sembrano comunque incoraggianti e lasciano ben sperare. Se da una parte continua l’estenuante, dura battaglia del San Pio, in cui c’è stato un altro decesso, il diciassettesimo, quello di una paziente di Villa Margherita, dall’altro aumentano le guarigioni.
Ė di ieri la notizia della guarigione del Paziente 1 guardiese, il giovane militare, e anche quella del tampone negativo alla ragazza che il militare ha infettato durante festa di carnevale a San Salvatore Telesino, che venne trasportata al San Pio, a differenza del guardiese, i cui leggeri sintomi e la lieve febbricola gli ha permesso di restare a casa. La ragazza, invece, è stata ricoverata nella struttura ospedaliera beneventana. Entrambi ce l’hanno fatta, con percorsi differenti, poiché la giovane fu ricoverata nella struttura ospedaliera beneventana con febbre alta e tosse. Un percorso lungo un mese e mezzo ma che alla fine fa tirare un grosso sospiro di sollievo. Un’altra negativizzazione è stata accertata anche nel focolaio di Paolisi, zona rossa sannita: ora sono diciassette i positivi sottoposti a sorveglianza domiciliare, uno invece ricoverato al San Pio. Quattro guariti, quindi, e dodici sanniti deceduti, che rappresentano la fascia debole e più colpita dal Covid, quella formata dagli anziani. Dati incoraggianti giungono inoltre dalla Regione, che fa registrare ancora casi giornalieri al di sotto delle 100 unità, mostrando un trend al ribasso, con un numero promettente delle guarigioni, che aumenta in un solo giorno di 55 unità.

Print Friendly, PDF & Email