Il commiato di Suor Giuliana dai cittadini guardiesi

Condividi articolo

Grande affetto e devozione, negli ultimi giorni, si sono visti manifestare verso la compianta Suor Giuliana, originaria di Frasso Telesino, che ha lasciato un popolo sgomento e atterrito. Qua e là, sui social, parole di amore, ricordi che trapelavano tra le righe e qualche foto postata dai tanti cittadini. Una donna che ha visto crescere tanti bambini guardiesi, che li ha tenuti per mano e che oggi non la dimenticano ancora. Molti di quei bambini ora sono padri, madri, uomini e donne che hanno intrapreso una propria strada, il cammino della vita e della fede che ha però visto in Suor Giuliana un grande punto di riferimento. Ha dato le ali, sapendo che ognuno avrebbe imparato a usarle al meglio. Ha asciugato lacrime e premiato i suoi ragazzi dopo i loro successi. Ha baciato le ferite di qualche scalmanato, raccontato filastrocche e cantato ninne nanne, profuso carezze e avuto sempre una parola di conforto per ognuno di loro. Un amore che ogni cittadino, ogni adulto che è stato un “suo bambino”, ogni genitore che ha affidato le proprie creature alle sue cure amorevoli non dimenticherà facilmente.

Print Friendly