Prof. Franco Gismondi: esperimenti sul moto del pendolo

Condividi articolo

Riceviamo la nota del prof. Franco Gismondi, docente di Matematica e Fisica del Liceo Ginnasio Luigi Sodo di Cerreto Sannita

Un’applicazione da prestigiatori in un gruppo di 5 pendoli oscilla solo quello che è stato chiamato

I ragazzi di III liceo del Luigi Sodo hanno studiato il moto del pendolo in alcuni esperimenti sia qualitativi che quantitativi, realizzati nel laboratorio di fisica della scuola nel mese di ottobre 2018. Ecco una simpatica applicazione utilizzata anche negli spettacoli dei prestigiatori.

Abbiamo realizzato un dispositivo costituito da 5 palline di legno colorate, legate con fili di lunghezza diversa ad un’unica asticella di legno. Si chiede al pubblico di chiamare una pallina e questa, quasi a ringraziare, si mette ad oscillare con ampiezza molto più grande delle altre. Poi un altro spettatore chiama una pallina diversa, ed anche questa, quasi a ringraziare, si mette ad oscillare con un’ampiezza molto più grande delle altre. Si può ripetere la chiamata tutte le volte che si vuole: sarà sempre la pallina nominata ad oscillare con ampiezza molto più grande delle altre. Ovviamente non c’è nessuna magia. Il trucco sfrutta il periodo di oscillazione dei pendoli, che è diverso per ogni pallina: basta assecondare con il movimento della mano quella che si vuole far oscillare di più delle altre ed il gioco è fatto.

Si consiglia di vedere il filmato disponibile sul sito del liceo Luigi Sodo www.liceosodo.com oppure su YouTube al canale “liceosodo”. Con il prof. Franco Gismondi hanno realizzato questo esperimento esperimenti gli alunni che nel 2018 frequentavano il III liceo classico: Letizia Battaglia, Asia Ferretti, Lucia Florio, Luigi Foschini, Benedetta Mastrobuoni, Carmen Pannella, Luisa Parente, Rosalia Perfetto, Antonio Vitelli

Print Friendly