San Lorenzello, pronti a partire tre importanti progetti

Condividi articolo
Comunicato Stampa – Comune di San Lorenzello

Nuovo asilo green, servizi anagrafici in tabaccheria e PUC all’atto finale

Tre progetti importantissimi per San Lorenzello sono ormai pronti a partire. Sono il frutto di una programmazione attenta e lungimirante dell’Amministrazione comunale e dell’intera squadra di governo guidata dal sindaco Antimo Lavorgna. La prima grande novità riguarda i certificati anagrafici che da oggi 30 giugno, saranno rilasciati anche dalle tabaccherie autorizzate.

Una novità assoluta per San Lorenzello che proietta il comune dell’area titernina ad essere uno dei pionieri in provincia di Benevento e lo candida verso un percorso di smart city e servizi di qualità sempre più evidente ed operativo. Questo permetterà anche di snellire le procedure burocratiche e funzionalizzare i sistemi ed evitare code negli uffici.

I cittadini laurentini potranno infatti, grazie alla convenzione tra Comune e Federazione Italiana Tabaccai, richiedere certificati di nascita, morte, matrimonio, cittadinanza, esistenza in vita, residenza, stato civile e di famiglia, convivenza, Aire, unione civile al costo di 2 euro.

Sulla scia della costruzione di un comune sempre più attento alle nuove generazioni e alla tutela ambientale, l’Ente ha anche ricevuto un finanziamento di 462,460.00 euro da parte della Regione Campania – Fondo prevenzione per il rischio sismico di strutture strategiche – per l’abbattimento e ricostruzione dell’Asilo comunale che sarà totalmente autonomo a livello energetico. Anche in questo caso, si è trattato di un lavoro enorme di progettazione e sinergia tra uffici e amministrazione che ha permesso di vedere approvato quest’opera importantissima per l’intera comunità. “Il nuovo edificio scolastico – ha dichiarato l’assessore, Alfonso Tortora – sarà ricostruito con tecnologia N.Z.E.B, sarà innovativo e come detto a consumo zero, con altissimi livelli di confort ambientale. Riguarda, inoltre, il primo tassello per la costituzione del nuovo villaggio scolastico, insieme all’edificio della Scuola Secondaria di Primo Grado che è già stato oggetto di riqualificazione energetica. Non solo l’Asilo comunale, in questi giorni abbiamo appaltato i lavori di difesa e stabilizzazione spondale del torrente Cervillo che cominceranno a breve, mentre sono già in corso d’opera i lavori di riqualificazione architettonica del Centro storico che prevedono il rifacimento delle strade, delle facciate e dei sottoservizi”.

Nella serata di ieri, invece, la Giunta Comunale su proposta di Tullio Ruggieri presidente del Consiglio con delega all’Urbanistica ha approvato il PIANO STRUTTURALE COMUNALE che riguarda la parte geologica e agronomica e che rientra nell’attuazione del Piano Regolatore Generale Comunale oggi definito PUC. “Mettiamo oggi una pietra miliare – ha chiosato Tullio Ruggieri – e compiamo un passo importante per dotare definitivamente la nostra comunità di uno strumento urbanistico che ci permetterà di delineare le strategie di sviluppo e di tutela del nostro territorio. Prevediamo dopo il periodo che per legge è delegato alle osservazioni, l’approvazione finale del documento entro ottobre o novembre o comunque entro la fine dell’anno”.

“Guardiamo avanti – ha dichiarato il primo cittadino Antimo Lavorgna – abbiamo la necessità e soprattutto la voglia di farlo per dare la possibilità al nostro Comune di essere al passo con i tempi. L’era in cui viviamo ci pone delle sfide quotidiane da affrontare e anche la digitalizzazione è fondamentale oggi per abbattere le distanze e avere un’amministrazione sempre più vicina alle istanze e alle richieste dei cittadini e guardare alla tutela del patrimonio e del territorio. Inoltre abbiamo già pronto il progetto per l’allacciamento della rete fognaria rurale e finanziato il progetto per ripristino e la valorizzazione della rete sentieristica presente sulle pendici del Monte Erbano per il miglioramento e la fruizione turistico – ricreativa dell’area. L’attività di questa amministrazione è fondata sulla lealtà, umiltà e senso di misura secondo quei valori di fede cristiana che dovranno animarci, unirci, affinché uno dei sentieri della nostra montagna venga intitolato a San Lorenzo. Questo sentiero ci condurrà nel punto più visibile del Monte Erbano, dove porremo una statua del Santo Patrono affinché custodisca il borgo e l’intero territorio comunale e, soprattutto, guidi i nostri giovani a vivere un futuro di crescita, di pace, di solidarietà, di fede. Tutto ciò è anche la dimostrazione di come una squadra amministrativa competente ed affiatata può fare da traino per lo sviluppo di quelle che vengono definite aree interne e che da sempre rasentano una carenza strutturale di servizi. San Lorenzello oggi si apre al futuro, anzi ne è protagonista”.





Print Friendly, PDF & Email