Telese Terme: la Gepos a proposito del presunto contagio di un suo dipendente

Condividi articolo

Sembra che, negli ultimi giorni, sia finita nel mirino la Clinica Gepos di Telese Terme, col suo delicato botta e risposta con il primo cittadino Carofano, e con le accuse rivolte alla struttura da buona parte dei cittadini telesini. Questa volta, la struttura sanitaria lancia una nota circa la notizia, non ufficiale e data senza certezza alcuna, che ieri sera è stata trasmessa da una testata, riguardante la positività di un membro del personale al Covid-19.

La clinica precisa che sono state attivate tutte le procedure di prassi presso l’Asl e che, in attesa dei risultati dei tamponi rinofaringei fatti a verifica della positività ottenuta dai test rapidi, si sono attuate auto-quarantena e allontanamento dal luogo di lavoro della persona in questione.

Ciò a cui la struttuta sanitaria tiene a precisare è che, seppure a seguito di tampone l’Asl dovesse confermare la positività, essa nulla avrebbe a che vedere con l’arrivo, nei giorni scorsi, dei pazienti Covid, trasferimento avutosi lunedì 6 aprile. La positività alle IGM del test seriologico, infatti, indica un’infezione pregressa di almeno 5-7 giorni, quindi si tratterebbe di un evento precedente all’arrivo dei pazienti. Le uniche notizie certe verranno confermate solo dopo ufficiale comunicato dell’Asl.

Print Friendly, PDF & Email