Telese Terme si accinge a diventare una “smart city”

Condividi articolo
Comunicato Stampa – Ufficio Stampa Comune di Telese Terme

A Telese Terme la tavola rotonda su doveri e responsabilità degli amministratori locali nell’epoca della transizione digitale ed energetica

Telese Terme si accinge a diventare smart attraverso iniziative concrete per digitalizzare le attività dell’Ente ed erogare, anche su smartphone, i principali servizi a sportello del Comune. 

Di transizione digitale, ma anche ecologica, con speciale focus sulle Comunità Energetiche Rinnovabili, se ne parlerà sabato 6 novembre 2021, dalle ore 16 presso la sala Goccioloni delle Terme di Telese, nel convegno organizzato dal Comune “IL SINDACO ECOLOGICO: doveri e responsabilità degli amministratori locali nell’epoca della transizione digitale ed energetica.”

Al dibattito pubblico interverranno il Prof. Domenico Pedicini – Amministratore unico di A Software Factory, l’Ing. Pina Civitella – Responsabile UI Servizi applicativi e dati – Direzione Generale, la Prof.ssa Mara Maretti – Docente di sociologia presso l’università degli studi “G. D’annunzio” di Chieti – Pescara ed assessore all’innovazione sociale e digitalizzazione del Comune di Chieti e l’Ing. Giorgio Mingoli – Responsabile Progetti Speciali della società BYOM, per illustrare le opportunità di digitalizzazione e le possibili azioni per l’abbattimento delle emissioni e la decarbonizzazione dei consumi.

Il convegno sarà moderato Dott. Angelo Cerulo – Direttore Ansa Campania e dall’ Amministratore Unico di Silver Ridge Power Italia, l’avv. Gianfranco Gagliardi.

“La transizione digitale ed energetica pone gli amministratori locali di fronte a nuovi scenari – dichiara il sindaco di Telese Terme, Giovanni Caporaso -. E ci chiede di elaborare e stimolare un cambiamento culturale interno all’ente locale e sul territorio, ridefinendo compiti e organizzazione. Questa tavola rotonda fornirà spunti e stimoli utili ai Comuni per i quali sarà necessario dotarsi di strumenti operativi di governo della complessità adatti a differenti situazioni di contesto”.





Print Friendly, PDF & Email