Valle Telesina: scoperte e sequestrate duemila piante di marijuana

Condividi articolo

Sono state rinvenute e sequestrate stamattina dai carabinieri della Stazione di Amorosi e della Compagnia di Cerreto Sannita in un capannone a Puglianello circa duemila piantine di cannabis. La maggior parte di circa 30 cm di altezza e le rimanenti, circa 500 piante, alte un metro. Nel corso dell’ispezione sono state scoperte anche tutte le strumentazioni, ventilatori, lampade a led, essiccatori, e il materiale, concimi, terriccio e i semi, utilizzati per l’intero processo di coltivazione e la successiva trasformazione. L’operazione è scattata in seguito a un sopralluogo dell’Enel per accertare un furto di energia elettrica. I militari seguendo il percorso di un cavo elettrico interrato sono arrivati a un capannone all’interno del quale erano le piante di marijuana.

Tutta l’area è stata sottoposta a sequestro mentre sono in corso le indagini per risalire alle responsabilità per i reati di furto aggravato di energia elettrica e coltivazione illegale di stupefacenti. Di seguito il commento del sindaco di Pugianello, Francesco Maria Rubano: “Ringrazio pubblicamente l’Arma dei Carabinieri  per la costanza e l’incisività con cui tutela il nostro territorio. La loro presenza ci fa sentire più sicuri. Congratulazioni a nome dell’Amministrazione comunale per la brillante operazione portata termine e per aver ancora una volta sventato il tentativo di gente non residente di inquinare i nostri confini con il malaffare”.





Print Friendly, PDF & Email