Vallone: “Ora un Polo liberal-democratico da Più Europa a Forza Italia passando per il Terzo Polo”

Condividi articolo
Comunicato Stampa

Il Presidente di Più Europa Benevento, nonché candidato alla Camera dei Deputati alle scorse elezioni politiche Vittorio Vallone ha lanciato una proposta politica che sicuramente farà rumore sia a livello regionale e nazionale: “Mentre la Meloni si fa il suo Governo ed il PD si lecca le ferite con la solita saliva, io resto  convinto che non è pura utopia immaginare un polo liberal democratico, europeista ed atlantista,  con Azione, Italia Viva, Forza Italia e Piu’ Europa”. Così Vittorio Vallone che poi aggiunge : “Le elezioni politiche, per quanto sotto tono e polarizzate su una crisi energetica ed economica seria e preoccupante,  ci hanno dato la possibilità di far conoscere le nostre idee ed il nostro partito che non è tra quelli che tutti i giorni si leggono sui giornali o si vedono nei TG.

Durante questa campagna elettorale – afferma ancora Vallone – siamo riusciti a dare una casa a tanti  liberal democratici e soprattutto radicali sanniti che  hanno deciso di fare di più, di fare  piu Europa,  lottando per cambiare il Paese con un diritto alla volta e non di cambiare paese  come spesso accade in province depresse come quella di Benevento. In questi prossimi mesi – annuncia Vallone – ci concentreremo soprattutto sulla costituzione di gruppi territoriali li dove abbiamo ricevuto feedback positivi in termini di partecipazione attiva alla vita politica democratica. Saremo al fianco di quei cittadini, che seppur minoranza, sono stanchi del sistema bigotto e ‘feudatario’ che da anni induce i nostri giovani ad andarsene.

Non per scelta ma per necessità. Abbiamo il compito, oggi più che mai, di risvegliare le coscienze della società civile sannita attraverso una politica europea condivisa, che sia capace di coniugare il valore della territorialità con la dimensione della internazionalità positiva”. Sguardo di Vallone su quel che è successo nel PD sannita nelle ultime ore: “Non è mia intenzione entrare nelle faccende degli altri partiti,  ma ritengo surreale ed oscuro – conclude Vallone – ciò che è accaduto nel PD Sannita che addirittura arriva a sfiduciare chi si è candidato in condizioni di sicura sconfitta elettorale”.





Print Friendly, PDF & Email