Città del Vino, dal 19 al 20 novembre la convention annuale a Duino Aurisina

postato in: Notizie dall'Italia | 0
Condividi articolo

Nelle giornate di oggi, sabato 19 novembre, e domani, domenica 20 novembre, a Duino Aurisina, CIttà italiana del Vino uscente in provincia di Trieste, si svolgerà l’annuale convention autunnale delle 480 Città del Vino italiane, quelle che sono caratterizzate da una forte vocazione vitivinicola. Sarà una due giorni alla scoperta delle ricchezze enogastronomiche, culturali e paesaggistiche del Friuli Venezia Giulia, a cui prenderanno parte diversi rappresentanti del territorio sannita.

Prime tappe turistiche sono state Aquileia, San Vito al Tagliamento e un percorso a Casarza della Delizia che ha toccato le zone di formazione di Pier Paolo Pasolini, in occasione del centenario della sua nascita. Sarà di nuovo l’occasione, per sindaci e amministrazioni aderenti, per tornare a confrontarsi in materia di enoturismo, sostenibilità e promozione delle eccellenze locali.

“Sabato mattina – si legge nella nota stampa dell’Associazione Città del Vino – la presentazione di un nuovo schema di Regolamento Intercomunale di Polizia rurale, a partire da realtà legate a coltura e cultura del vino: l’Università degli studi di Udine e il Coordinamento delle Città del Vino del Friuli-Venezia Giulia stanno lavorando a ‘Città del Vino FVG: Obiettivo Agenda 2030’, un progetto di ricerca applicata che ha come obiettivo il documento unitario ‘Vite FVG 2030’, legato alla sostenibilità. 
Lo stato dei lavori sarà presentato nel pavilion del Portopiccolo di Sistiana sabato 19 alle ore 10.
 Dopo i saluti di Igor Gabrovec, sindaco di Duino Aurisina – Devin Nabrežina, “Obiettivo Agenda 2030″ sarà illustrato dal coordinatore scientifico del progetto Luca Iseppi, Economista Agrario Docente dell’Università di Udine, nella serie di interventi a cui parteciperanno anche Tiziano Venturini, Coordinatore Città del Vino del Friuli Venezia Giulia; Adriano Gigante, Presidente Consorzio delle DOC FVG; Angelo Radica, Presidente Associazione nazionale Città del Vino; e Stefano Zannier, Assessore regionale del Friuli Venezia Giulia alle risorse agroalimentari, forestali, ittiche e montagna”.

Sarà invece Francesco Marangon, Economista Agrario Docente dell’Università di Udine – prosegue il comunicato – a moderare il convegno ‘Innovare in vigna. Nuovi orizzonti, formazione e buone pratiche’ a cui parteciperanno Paolo Sivilotti Fisiologo della Vite Docente dell’Università di Udine con l’intervento ‘Cambiamenti climatici: migliorare l’efficienza d’uso dell’acqua in vigneto’; Sandro Sillani Economista agrario Docente dell’Università di Udine ‘Il consumatore e le innovazioni genetiche in viticoltura’; Giovanni Bigot Agronomo, fondatore Società di consulenza viticola Perleuve ‘L’uomo al centro del vigneto: osservare, dedurre e agire’; Diletta Covre Coordinatore ambito agroalimentare MITS e Coordinatore Formazione Superiore IALFVG ‘ITS Agrotech specialist, nuovi approcci verso le tecnologie smart 4.0’. 

Sabato pomeriggio verranno nominati nuovi Ambasciatori delle Città del Vino e domenica mattina, durante l’assemblea dei sindaci, verrà consegnato il testimone a Menfi, città della provincia di Agrigento, che verrà insignita del titolo di Città italiana del Vino 2023.






Print Friendly, PDF & Email