Riceveva il reddito di cittadinanza ma girava in Ferrari

postato in: Notizie dall'Italia | 0
Condividi articolo

Andava in giro con una Ferrari a noleggio ma percepiva il reddito di cittadinanza. Il tutto è emerso dalle indagini della Procura di Brescia, che ha iscritto 23 persone nel registro degli indagati con l’accusa di aver indebitamente ottenuto il sussidio. La Guardia di Finanza di Brescia ha scovato tra i beneficiari della misura di sostegno economico anche un consulente fiscale che svolge la propria attività professionale tra la Svizzera e l’Italia. Il 46enne bresciano ha richiesto il reddito di cittadinanza all’Inps, allegando all’istanza una Dichiarazione Sostitutiva Unica incompleta che, di conseguenza, ha prodotto un valore Isee falso. Le indagini hanno rivelato che l’uomo con questo escamotage è riuscito a percepire il sussidio mensile da maggio 2019 a novembre 2020, per un totale di oltre 14mila euro e che qualche tempo fa è risultato essere stato fermato alla frontiera con la Svizzera alla guida di una Ferrari 458 cabriolet presa a noleggio.

Print Friendly