Sposati da 56 anni: morti di Covid lo stesso giorno

postato in: Notizie dall'Italia | 0
Condividi articolo

Sposati da 56 anni, Angiolo Bacci e Nada Benedetti, 88 e 89 anni, sono morti a distanza di dodici ore l’uno dall’altra, entrambi uccisi dal Covid-19. Angiolo si è spento poco dopo mezzanotte, nello stesso ospedale dove è venuta a mancare la moglie. Siamo a San Giuliano Terme (Pisa) e queste sono le parole di uno dei  figli della coppia rilasciate a Repubblica:  “Nessuno dei due sapeva che l’altro era malato, ne avrebbero sofferto troppo. Erano sereni. Mi immagino la faccia di mio babbo quando, arrivando, si sarà accorto che la mamma era già lì da dodici ore. ‘Anche stavolta sei voluta arrivare prima di me’, gli avrà gridato, come quando battibeccavano”. I coniugi si erano sposati nel 1964, entrambi vedovi, lei aveva due figli di 5 e 9 anni e lui uno di 9. Nada aveva conosciuto il marito al comune di Pisa dove era impiegata all’anagrafe, lui un funzionario delle tasse che passava nel suo ufficio per chiedere gli indirizzi dei contribuenti.





Print Friendly, PDF & Email