Acli, bando Servizio Civile: 17 posizioni aperte tra Benevento e Apice

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo
Comunicato Stampa – Ufficio stampa ACLI Benevento

Servizio Civile Universale 2022: ACLI in campo con otto progetti e 17 posizioni aperte tra la sede provinciale di Benevento, l’UniFortunato e il Comune di Apice.

È  stato pubblicato il Bando 2022 che vede le Acli coinvolte nel Servizio Civile Universale mettendo a disposizione 773 posizioni in Italia, di cui 17 distribuite tra gli enti attuatori di Benevento e Apice. Fino al 10 febbraio 2023 (ore 14.00) i giovani tra i 18 ed i 28 anni potranno inoltrare domanda per partecipare a questa intensa esperienza di cittadinanza attiva. “Abbiamo un sogno: lasciare un segno” è lo slogan proposto per quest’anno; un modo per lanciare una proposta ai giovani, quella di venire a scoprire cosa significa essere protagonisti del proprio futuro e della costruzione di una società più giusta capace di guardare ad un domani migliore, un domani di pace. Una sfida che le Acli vivono insieme alle ragazze e ai ragazzi che decideranno di intraprendere questa straordinaria esperienza.

Sono otto i progetti finanziati nel Sannio in collaborazione con le Acli nazionali: quattro saranno promossi dall’Università Telematica “Giustino Fortunato” di Benevento (“Educare alla cultura”, tre posti disponibili“Educati alla legalità e alla cittadinanza attiva”, tre posti disponibili“Oggi insieme”, due posti disponibili“Sportelli informa…”, due posti disponibili), due dalla sede provinciale delle Acli di Benevento (“Il mondo della cura”, un posto disponibile“La diversità come ricchezza”, un posto disponibile) e due dal Comune di Apice (“Di generazione in generazione”, tre posti disponibili“Parola alla sostenibilità”, due posti disponibili).

Decidere di svolgere il servizio civile presso le Acli significa dedicare un anno della propria vita al prossimo, ai più fragili ed alla costituzione di comunità sempre più resilienti ma anche di investire sulla propria crescita personale, professionale e sociale. Attraverso i progetti proposti dalle Acli i giovani potranno scegliere di partecipare ad azioni di solidarietà e di valorizzazione del territorio, di contrasto alla dispersione scolastica, al drop-out sportivo, alla povertà educativa, nel sostegno alle famiglie più fragili, nel rafforzamento dei diritti civili, nel miglioramento degli stili di vita attraverso il sostegno intergenerazionale o anche nei programmi di cooperazione internazionale. L’impegno dei giovani che scelgono il Servizio Civile Universale oltre ad essere un impegno civico è un’opportunità formativa unica non solo per le moltissime ore formative previste ma per la possibilità di maturare e scoprire i propri talenti e le proprie competenze, esplorarli e metterli al servizio del prossimo. In continuità con i progetti dello scorso anno, le Acli hanno confermato il percorso di tutoraggio ovvero 21 ore di accompagnamento per tutti i volontari alla scoperta del mondo del lavoro e di come equipaggiarsi per affrontarlo al meglio.

Per partecipare al bando del Servizio Civile Universale è necessario essere muniti di SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Gli operatori volontari selezionati riceveranno un indennizzo di 444,30 euro al mese per un anno.

Tutte le info su www.serviziocivile.acli.it
Per prendere visione e candidarsi ai progetti clicca suwww.politichegiovanili.gov.it





Print Friendly, PDF & Email