Airola: una docente denuncia disservizio all’INPS

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo

Un disservizio non di poco conto. Perché un medico fiscale, che doveva accertare la malattia di una docente, ha sbagliato casa, suonando quindi al citofono sbagliato e, dato che nessuno ha risposto, ha verbalizzato l’assenza del presunto degente. Filomena, la dipendente del Miur che attendeva la visita fiscale, ora è costretta a recarsi a Benevento, presso gli uffici INPS, nonostante la malattia in corso, per spiegare l’accaduto. A quanto pare il medico fiscale, poco attento, ha bussato all’appartamento della sorella dell’insegnante. Dato che non è la prima volta che accade questo “equivoco”, la signora Filomena ha scritto una lettera di protesta all’INPS: “Ero in casa, così come lo sono stata per tutto il periodo di malattia. Resto impossibilitata a muovermi per seri problemi di deambulazione. Il medico fiscale incaricato per la visita, ha lasciato comunicazione nella cassetta di posta di mia sorella, la quale abita nello stesso parco ove abito io, ma in palazzo diverso. Pertanto ne deduco che non ha proprio cercato il mio numero civico, ma si è fermato al primo palazzo e ha citofonato al cognome omonimo. A quel citofono non ha risposto nessuno perché assenti. Mia sorella si è ritirata e immediatamente mi ha comunicato la presenza in cassetta della posta dell’avviso”.





Print Friendly, PDF & Email