Alta velocità, Errico: “Dal 2024 progressive riduzioni dei tempi di viaggio”

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo
Comunicato Stampa – Antonio Iesce

“I lavori per il completamento della linea Alta Velocità/Alta Capacità Napoli – Bari, che consentirà entro il 2024 di realizzare il collegamento diretto tra il capoluogo campano e quello pugliese, stanno procedendo speditamente ed oggi è stato abbattuto l’ultimo diaframma nella galleria Monte Aglio”. Ad affermarlo è Fernando Errico, Delegato del Presidente De Luca per la Napoli – Bari. “La Napoli/Bari – continua Errico – rappresenta la prima e più avanzata opera che il Gruppo FS sta realizzando per il potenziamento della rete ferroviaria nel Sud Italia ed oggi con l’abbattimento dell’ultimo diaframma ai completerà un tunnel lungo 4 km che unisce Maddaloni e Valle di Maddaloni. Con il completamento della galleria e delle altre opere lungo la tratta, – annuncia Errico – con la prima fase di attivazione della Cancello/Frasso Telesino, entro il 2024 sarà possibile realizzare il collegamento diretto tra Napoli e Bari sfruttando le interconnessioni con la linea esistente Roma – Napoli via Cassino.

Poi entro il 2027, alla conclusione dei lavori dell’ultimo lotto Hirpinia – Orsara, gli spostamenti dalla Puglia verso Napoli e Roma saranno velocizzati. Sarà possibile andare da Bari a Napoli in 2 ore, fino a Roma in 3 ore e collegare Lecce e Taranto alla Capitale in 4 ore. Prima del 2027 – afferma ancora il delegato del Presidente De Luca – sono comunque previste progressive riduzioni dei tempi di viaggio, grazie all’apertura per fasi dei nuovi tratti di linea”. Da qui le conclusioni di Fernando Errico: “ Ringrazio Rete Ferroviaria Italiana, Italferr, le imprese, i lavoratori e naturalmente Roberto Pagone, Commissario Straordinario per l’opera che, con la sua attività Commissariale, ha consentito una significativa accelerazione dei lavori: al momento sono in fase di realizzazione le tratte Napoli – Cancello, Cancello – Frasso, Frasso – Telese, Telese – San Lorenzo, San Lorenzo – Vitulano e Apice – Hirpinia e da luglio 2022 inizieranno i lavori anche per i lotti Hirpinia – Orsara e Orsara – Bovino”.





Print Friendly, PDF & Email