Benevento e Pietraroja capitali Europee della paleontologia

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo
Comunicato Stampa – Ente Geopaleontologico di Pietraroja

Benevento e Pietraroja capitali europee della paleontologia: per quasi una settimana tra il 27 giugno e il 2 luglio sarà proprio la città ad ospitare i lavori della giornata europea promossa dall’EAVP (l’associazione che raccoglie i paleontologi dei vertebrati dell’intero continente) e dall’Ente GeoPaleontologico di Pietraroja, la struttura pubblica (partecipata dai Ministeri dell’Ambiente e della Cultura, dalla Regione Campania, dalle due Università del Sannio e Federico II, dall’Amministrazione Provinciale e dal Comune di Pietraroja). Sarà un grande appuntamento in presenza per gli studiosi (che riprendono dopo i due anni in cui l’emergenza Covid 19 aveva costretto a riunirsi solo in streaming) e anche il rilancio delle attività dell’Ente. Tanti studiosi a confronto ma anche un evento per tutti gli appassionati e per i tanti giovani delle scuole della città e della regione: durante quelle giornate all’ex convento San Felice (viale Atlantici) a Benevento il fossile dello Scipionyx Samniticus sarà visitabile con guide d’eccezione: ricercatori e studiosi accompagneranno chi vorrà scoprire tutti i segreti di Ciro, il primo dinosauro ritrovato in Italia a Pietraroja, sulle montagne del Sannio che 110 milioni di anni fa affioravano con le loro lagune dal grande mare che ricopriva quelle terre.

Lo Scipionyx Samniticus è una delle maggiori scoperte scientifico-paleontologiche fatte in Italia. Le giornate dell’EAVP si annunciano piene di novità e ricerche, che verranno illustrate nelle moltissime relazioni. Una parte di questi studi riguarda i fossili di Pietraroja rinvenuti nei secoli scorsi fino al fossile di Scipionyx e il Geosito di Pietraroja. La scelta di Benevento bissa il successo del congresso della Società italiana di Paleontologia che si è svolto sempre qui nel Sannio nell’anno 2019. E sarà occasione per mostrare il fossile dello Scipionyx anche ai tanti ricercatori e studiosi, che lo conoscono per gli studi pubblicati ma che spesso non lo hanno potuto vedere, e avranno anche l’opportunità di visitare il giacimento di Pietraroja, noto fin dall’800 ma che ancora riserva molte sorprese.

Il geosito di Pietraroja – commenta Gennaro Santamaria, presidente dell’Ente GeoPaleontologico – è un unicuum per la ricchezza e la straordinaria conservazione dei fossili. Il congresso sarà una grande occasione per rilanciare le attività dell’Ente: questi due anni di emergenza – che hanno coinciso anche con la fase di avvio delle attività dell’Ente – sono stati davvero difficili, ma non siamo stati fermi. Si riparte alla grande rilanciando i nostri obiettivi: la ristrutturazione del Geosito e del museo Paleolab a Pietraroja. Lavoreremo, di comune accordo con la Soprintendenza di Benevento, per promuovere al massimo la presenza dello Scipionyx Samniticus in questi luoghi e valorizzare tutto il territorio”.





Print Friendly, PDF & Email