Carabinieri salvano cinque cuccioli di cane abbandonati in una scatola

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo

Cinque cuccioli di cane abbandonati in una scatola di cartone davanti ad un negozio di animali, questa è la scena che si è delineata ai Carabinieri Forestali di Benevento, intervenuti ieri 9 giugno in pieno centro cittadino a seguito di una segnalazione fatta da alcuni residenti della zona. Grazie al tempestivo intervento dei militari, coadiuvati dai volontari OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Ambientale). I cuccioli, meticci erano stati allontanati dalla loro madre appena dopo la nascita ed erano stipati nella scatola in condizioni igieniche assai precarie con estremo bisogno di essere nutriti.

I conseguenti accertamenti hanno consentito di risalire alla fattrice ed identificare il suo proprietario, entrambi rintracciati presso un’abitazione privata sita nelle immediate vicinanze del negozio.  I cuccioli sono stati posti sotto sequestro e trasportati presso il presidio veterinario dell’ASL di San Giorgio del Sannio, ove i veterinari sono riusciti a stabilizzare gli animali. Gli stessi veterinari hanno successivamente trasportato i cuccioli presso il centro cinofilo del Taburno “La Balia”, struttura di ricovero per cani randagi convenzionata con il Comune di Benevento, affidandoli alle cure dei volontari e sperando che al più presto tutti i cagnolini possano trovare una famiglia

Al termine i Carabinieri Forestali hanno deferito in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria una persona per abbandono di animali e detenzione degli stessi in condizioni incompatibili con la loro natura in grado di generare gravi sofferenze. La persona denunciata è da ritenersi persona sottoposta alle indagini e pertanto presunto innocente fino a sentenza definitiva.

Print Friendly, PDF & Email