È partito da Telese il treno storico della Pace per Pietrelcina e Assisi

pubblicato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo

Il capostazione ha appena emesso il suo inconfondibile fischio e il viaggio all’insegna della lentezza è cominciato. È partito da Telese Terme, questa mattina alle 7:30, il “treno storico della Pace”, Telese – Pietrelcina – Assisi, un meraviglioso assaggio di viaggio nel tempo, nel passato, precisamente negli anni Trenta a bordo delle carrozze centoporte sulla locomotiva diesel Fiat delle Ferrovie dello Stato D.345.1142.

Un viaggio che attraverserà paesaggi rurali che lasciano sprofondare nella calma e nella lentezza sconfinata, percorrendo un tratto montuoso e certamente nevoso raggiungendo Roccaraso, con la sua magica atmosfera natalizia, Sulmona, storica città natìa di Ovidio e patria dei confetti più buoni al mondo, e L’Aquila. Ma la conlcusione del viaggio sarà la città simbolo di Pace, la città del Frate Poverello e nell’approssimarsi del Natale questo viaggio assume dei contorni particolari. Ad Assisi, l’8 dicembre, si assisterà all’accensione delle luci dell’imponente albero di Natale e del Presepe, e la messa nella Basilica di San Francesco sarà la degna conclusione di questo viaggio all’insegna della spiritualità e dell’intimità familiare. Il viaggio è stato promosso e finanziato dalla regione Campania, la Provincia di benevento, la Fondazione FS, le Diocesi di cerreto S. – Telese – Sant’Agata de’ Goti, il Comune di Pietrelcina, l’Arcidiocesi di Benevento, Cives Benevento, Sannio Europa.

L’idea del viaggio è quella di unire le due città natali che nell’ambito della religione e della pace hanno un ruolo fondamentale: Pietrelcina, terra natale di San Pio e Assisi, città di San Francesco. L’8 dicembre saranno anche celebrati i trent’anni dello storico gemellaggio di Assisi con la città di Betlemme, e proprio il sindaco della città natale di Gesù Cristo, Antony Salman, sarà presente nella cittadina umbra per accogliere i pellegrini in viaggio in questo momento, con il treno storico. Tutti insieme, con un unico moto di pura fedeltà, assisteranno all’accensione dell’albero nella Piazza Inferiore della Basilica di San Francesco e inaugureranno il meraviglioso Presepe in piazza San Francesco. Un viaggio, quindi, all’insegna della pace e della fratellanza, che unisce popoli provenienti da terre diverse e unite da un unico Amore. Il viaggio sarà anche l’occasione per rivalutare la tratta ferroviaria che vede protagonista la dorsale appenninica nel percorso che collega il Sannio con l’Umbria, ricco di paesaggi e villaggi che soltanto grazie alla lentezza del treno storico possono essere assaporati e apprezzati in pieno. Buon viaggio, pellegrini.

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Print Friendly