Il Comune di Sant’Agata de’ Goti finanziato dal Pnrr per la transizione digitale

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo
Comunicato Stampa – Ufficio Stampa Comune di Sant’Agata de’ Goti

Il Comune di Sant’Agata de’Goti è stato ammesso a finanziamento per la proposta progettuale a valere sul “PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA – MISSIONE 1 -COMPONENTE 1 INVESTIMENTO 1.2 “ABILITAZIONE AL CLOUD PER LE PA LOCALI” COMUNI”;

La Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la trasformazione digitale ha pubblicato l’elenco dei comuni ammessi, tra i quali Sant’Agata, per un importo pari a € 121.992,00.

Il progetto finanzia l’implementazione di un Piano di migrazione al cloud delle basi dati e delle applicazioni e servizi degli enti locali.
Naturalmente la migrazione dovrà avvenire secondo un preciso quadro regolatorio stabilito da AgID (Agenzia per l’Italia Digitale) e i fornitori che intendono erogare servizi cloud alle amministrazioni pubbliche dovranno aver qualificato questi servizi in conformità ai nuovi requisiti indicati nel Regolamento per il Cloud della PA, pubblicato da agID il 15 dicembre 2021 e dagli atti successivi al regolamento emanati da ACN (Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale). Il regolamento definisce i requisiti minimi per le infrastrutture digitali, le caratteristiche e le modalità di qualificazione e migrazione dei servizi cloud.

Quello del Cloud è solo uno degli aspetti del complessivo piano di digitalizzazione intrapreso dall’ente che porterà alla implementazione di diversi servizi digitali, per un finanziamento complessivo di circa € 350.000,00 a valere sui fondi del PNRR.

Non solo cloud, dunque, ma anche servizi al cittadino accessibili da pc e da dispositivi mobili, con autenticazione SPID/CIE/Eidas, pagamenti verso l’Ente tramite PagoPA, e utilizzo dell’app IO per l’accesso ai servizi. Gli obiettivi sono l’armonizzazione e la digitalizzazione delle procedure amministrative prioritarie e il miglioramento dell’accessibilità dei servizi pubblici digitali per tutti i cittadini, anche in linea con quanto previsto dalla direttiva europea 2016/2102 e dalla legge n.4/2004. “Rendere servizi ai cittadini con un semplice click è un obiettivo ambizioso, ha sottolineato Nunzia Meccariello, consigliere comunale con delega alla digitalizzazione. Con questo finanziamento e con gli altri a seguire finalmente ci riusciremo. Questo renderà la macchina amministrativa più efficiente e più sicura. Le risposte più celeri e più semplici.

Lavorare alla digitalizzazione dell’ente, affinché la transizione avvenga, è un impegno serio e l’arrivo dei primi finanziamenti per le progettualità presentate dai nostri uffici è motivo d’orgoglio per me e per la squadra tutta”.
“Questa amministrazione, ha dichiarato il Sindaco Salvatore Riccio, è consapevole che la digitalizzazione rappresenta la modalità futura di interazione tra l’Ente Comune ed i cittadini. I fondi che ci permetteranno di implementare e portare a regime tali servizi sono frutto di finanziamenti a valere sul PNRR nazionale e non gravano, dunque, sul bilancio comunale. Semplificazione, innovazione e trasparenza sono i punti cardine a cui si ispira, da sempre, la nostra azione amministrativa.

Questi risultati sono il frutto del costante lavoro portato avanti dagli uffici comunali ed in particolare dall’ Area Amministrativa – settore Transizione Digitale”. Restando in tema di semplificazione e rinnovamento dei servizi sarà attivata, a breve, anche la gestione telematica dei procedimenti dello sportello unico edilizia attraverso il portale www.impresainungiorno.gov.it, come definito con delibera di giunta comunale n. 74/2022.





Print Friendly, PDF & Email