Il “Telesia for Peoples” apre con un talk show sul tema “Senza lavoro, non c’è integrazione”.

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo
Comunicato stampa – “Telesia for Peoples”

Confronto con Mario Giordano, Paolo Capone, Carlo Buttaroni, Antonio Russo, Clemente Mastella e Larry Cosme da Washington. 

“Senza lavoro, non c’è integrazione. La fotografia dell’Italia nell’era del Covid” è il titolo del talk show che inaugurerà la settima edizione del “Telesia for Peoples”, l’evento promosso ed organizzato dall’Associazione italoamericana “Icosit” dal 22 al 23 agosto prossimo nelle Terme di Telese (Benevento).

All’incontro pubblico interverranno il giornalista di Mediaset Mario Giordano, Francesco Paolo Capone (Segretario nazionale UGL), Carlo Buttaroni (Presidente Istituto Tecné), Antonio Russo (Ufficio di Presidenza Nazionale delle Acli), il Sindaco di Benevento Clemente Mastella e, in collegamento da Washington, Larry Cosme, presidente nazionale della FLEOA (l’associazione che annovera i migliori funzionari delle forze dell’ordine delle 65 Agenzie federali Usa, tra cui CIA, FBI e NCIS).

Prima del talk show ci saranno i saluti di apertura della manifestazione di Alfredo Minieri (Impresa Minieri Spa), Antonio Di Maria (Presidente Provincia di Benevento), Antonio Campese (Presidente Camera di Commercio di Benevento) e Filippo Liverini (Presidente Confindustria Benevento).

“Sarà un confronto interessante – commentano gli organizzatori – e quanto mai attuale, anche perché l’Istituto Tecné fornirà alcuni dati sul ‘sentiment’ nazionale verso il fenomeno della immigrazione, soprattutto nel periodo del Coronavirus”. “Lo scopo della manifestazione, cui si accede gratuitamente e nel rispetto delle norme anti-contagio da Covid-19, è infatti sensibilizzare l’opinione pubblica su una tematica quanto mai attuale: l’integrazione tra i popoli”, concludono gli organizzatori.

L’evento si concluderà domenica sera (ore 21) con la celebrazione del Premio “Telesia for Peoples”, giunto alla sua terza edizione, che viene assegnato a persone (esponenti del mondo della Chiesa e delle Istituzioni, politici, giornalisti, artisti, imprenditori, ricercatori, accademici, sia italiani che non) che nella loro attività ‘non esitano mai a schierarsi dalla parte dei più deboli’”.

Tra i premiati di quest’anno, ci sono il professor Paolo Ascierto, il giornalista Mario Giordano e il duo comico Gigi e Ross, anche se l’elenco definitivo dei premiati sarà reso noto nelle prossime ore.





Print Friendly, PDF & Email