La Uila UIL risponde alla nota di FLAI e FAI: “Arrampicarsi sugli specchi non si può…”

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo
Comunicato Stampa – Uila UIL, Il Segretario Generale Avellino-Benevento Antonio De Lillo

Arrampicarsi sugli specchi non si può: si scivola

La Uila UIL, in merito alla nota di FLAI e FAI del 19 aprile 2021 nel restare esterrefatta nel leggere i contenuti della stessa, osserva e chiarisce. In primis, si stenta a capire le ragioni per cui risposte che deve dare la Provincia sul mancato rispetto dell’accordo del 10 dicembre 2021, le danno FLAI e FAI; in secondo luogo, negare le evidenze non è produttivo nei confronti degli interessi dei Lavoratori.

Si comprende e si condivide, la necessità di fare chiarezza in merito alla questione della riqualificazione, richiamata da FLAI e FAI nel comunicato, ma per fare tutto ciò, necessitano delle risposte a queste domande: 1) esiste un verbale del 22 ottobre 2020 successivamente annullato? Si, con prove; 2) c’è differenza di contenuti dallo stesso e quello sottoscritto il 10 dicembre 2020? Si, con prove; 3) se a tutt’oggi non vi è stato nessun incontro ufficiale con la Provincia di Avellino, (nonostante richiesto) come si fanno a fare alcune RASSICURAZIONI? La risposta… nella fantasia del lettore.

Al Consigliere Graziano, va dato atto di quanto fatto in precedenza in merito al procedimento concordato sugli arretrati contrattuali,  ed è allo stesso che si sollecita una convocazione UFFICIALE, per una verifica delle responsabilità dei ritardi e,  tracciare una strada concordata per il bene dei lavoratori”.

LEGGI ANCHE: Comparto forestazione, Fai Cisl e Flai Cgil replicano a Uila Uil





Print Friendly, PDF & Email