Operaio morto a Benevento, Vecchione (Cisl): “Non si può morire così”

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo
Comunicato Stampa – CISL IrpiniaSannio

“L’ennesima vittima sui luoghi di lavoro – dichiara Fernando Vecchione, Segretario Generale Cisl IrpiniaSannio-. L’incidente si è verificato all’interno di una fabbrica specializzata nella realizzazione di materie plastiche. A perdere la vita un operaio di 58 anni residente nella Valle Vitulanese , che stava effettuando il turno di notte -e sarebbe stato travolto e schiacciato da un sacco contenente plastica.

Non si può morire così. La Cisl IrpiniaSannio esprime un sincero cordoglio ed una sincera vicinanza alla famiglia del povero operaio tragicamente scomparso. Certi che gli organi competenti faranno i dovuti accertamenti del caso per verificare l’esatta dinamica e le relative responsabilità, la Cisl IrpiniaSannio non può che rinnovare il suo appello alla prudenza, al rispetto delle regole e all’utilizzo di tutte le norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

È fondamentale- prosegue Vecchione- ribadire l’importanza del tema della sicurezza sul lavoro:  formazione, dispositivi di protezione individuale, misure preventive, sono tanti gli obblighi da rispettare. Purtroppo, gli infortuni e i decessi in ambito lavorativo aumentano in maniera esponenziale nel nostro Paese -conclude Vecchione ed è necessario investire sulla prevenzione e sulla formazione per ridurre il più possibile i rischi”.





Print Friendly, PDF & Email