Ponte ‘98, Marco Fusco è il nuovo presidente

pubblicato in: Notizie dal Sannio | 0

Continua a seguirci su Facebook


Marco Fusco da qualche giorno è il nuovo presidente dell’Asd Ponte ’98. La notizia è di oggi e giunge dopo la vittoria di ieri sul campo di Ponte (3 a 1 contro Asd Montoro). Fusco va a succedere a Luca Zotti che poche sere fa ha deciso di dimettersi. Dunque nuova guida per la squadra pontese, che milita nel campionato di Promozione, con al timone Fusco, persona attiva non solo in ambito sportivo ma anche nel sociale.

Infatti Fusco da qualche anno sta organizzando iniziative a Ponte nel campo del sociale ed oggi ha deciso di scendere in campo anche nell’ambito sportivo. Ecco le dichiarazione del neo presidente Fusco: “Ringrazio tutti coloro i quali mi hanno dato fiducia e mi impegno a garantire un ottimo campionato ed una programmazione che miri prima di tutto a sani valori etico-sportivi promuovendo l’attività calcistica.

Bisogna poi valorizzare sempre più l’impiantistica sportiva – continua Fusco – aprendoci all’esterno e costruendo gemellaggi anche con altre squadre di campionati superiori dato che il nostro rettangolo di gioco può permettersi di essere ‘calpestato’ anche da giocatori di serie A.  Il mio impegno, insieme a tutta la società, sarà quello di sviluppare un progetto di crescita sportiva e di immagine per una società sportiva sempre più vincente.

Un’occasione di incontro di persone che si riconoscono nei valori dello sport e nei principi di lealtà e solidarietà. Sono convinto – spiega ancora Fusco – che l’esperienza di molti, unita al grande entusiasmo che circonda l’ambiente, potrà rappresentare il giusto mix positivo per la società”. Da qui le conclusioni di Marco Fusco : “C’è bisogno di armonia e sintonia tra tutti e posso affermare senza alcun dubbio che avremo un futuro ottimo sia in campo sportivo che sociale. Il Ponte 98 è pronto per la sfida che si preannuncia altamente avvincente.”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Antonio Iesce

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Print Friendly