Post pandemia: nel Sannio al via “Naturando” progetto per i ragazzi

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo

Comunicato Stampa – Cooperativa Sociale Onlus Saturno

Si chiama “Naturando” il progetto della cooperativa sociale onlus “Saturno” di Benevento, rivolto ai ragazzi tra gli 11 e i 16 anni residenti nel Sannio, che ha preso il via grazie al finanziamento del bando “Educare” della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento politiche della Famiglia.

L’obiettivo strategico del progetto della cooperativa Saturno (realizzato in collaborazione con   gli Ambiti Territoriali B02 di San Giorgio del Sannio, B03 di Montesarchio e B04 di Cerreto Sannita) è quello di promuovere interventi, anche sperimentali e innovativi, di educazione non formale e informale e di attività ludiche per l’empowerment dell’infanzia e dell’adolescenza, che privilegino attività, anche all’aperto e, nell’ambito di centri e campi estivi a favore dei bambini e dei ragazzi nel post pandemia che ha limitato fortemente le opportunità ludiche e ricreative dei bambini e dei ragazzi al di fuori del contesto domestico. A tali limitazioni si è accompagnata la sospensione di tutte le attività educative in presenza, impedendo così il regolare sviluppo delle potenzialità dei bambini e ragazzi derivante dallo svolgimento di esperienze al di fuori del contesto familiare.

“Il nostro progetto – spiegano i vertici della Saturno – si posiziona nell’area della tutela dell’ambiente e della natura e promozione di corretti stili di vita, proponendo delle attività all’aria aperta, che favoriscano il contatto con la natura e l’ambiente, finalizzato al consolidarsi di uno stile di vita sano che restituisce benessere fisico e psicologico. Per un’efficace promozione sui corretti stili di vita è necessario intervenire in età infantile e adolescenziale, fasi della vita in cui i comportamenti si consolidano. La sedentarietà e le cattive abitudini alimentari sono tra i principali fattori di rischio per le malattie croniche non trasmissibili. L’obiettivo è quindi investire sulla tutela dell’ambiente e della natura favorendo il benessere dei giovani, stimolare un riflesso sulla futura classe attiva (lavorativa e dirigente), promuovere una crescita responsabile e consapevole attraverso l’adozione di stili di vita sani e di comportamenti di rifiuto nei confronti di qualunque forma di dipendenza, in una logica di ricerca di un benessere psicofisico e affettivo, mediante un approccio olistico”.

“Il progetto che stiamo realizzando – aggiungono i vertici della cooperativa – prevede la realizzazione delle seguenti attività: percorsi e attività in parchi e oasi naturali, volti ad osservare la flora e la fauna e ad apprendere in modo non formale conoscenze del patrimonio paesaggistico; e attività motorie e learning by doing presso enti e parchi naturali finalizzati alla pratica di sport all’aria aperta in piena sicurezza, e sotto la guida di esperti del settore i nostri ragazzi sperimenteranno sport nuovi e al contatto con contesti naturali e animali: trekking, canoa, equitazione, rafting, walking.

Per l’espletamento delle attività dei ragazzi, che si concluderanno il prossimo mese di ottobre,  sono state scelte sedi suggestive come il Parco del Matese, il Parco Avventura di Cusano Mutri, le acque del fiume Titerno, lo Zoo delle Maitine di Pesco Sannita, l’Oasi WWF Guardiaregia-Campochiaro.

Print Friendly, PDF & Email