Rilancio della ristorazione nel Sannio

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo

COMUNICATO STAMPA

Mai come in questo periodo è necessario fare fronte comune per rilanciare un tessuto fortemente logorato dalla pandemia che ancora mette a rischio la vita di imprese, ristoratori, tradizioni indispensabili a salvaguardare la cultura di un territorio e il benessere di chi ci vive. Per questo motivo l’azienda di consulenza integrata SEF Sas ha immediatamente e positivamente accolto la richiesta di collaborazione di SAC Ambiente e Territorio sposandone gli intenti e mettendo a disposizione strumenti utili a consolidare un percorso nato nei giorni della quarantena, ma che ha l’obiettivo di risollevare le sorti della ristorazione nel Sannio e nell’Alto Casertano. Perché solo quando le diverse competenze si uniscono che nascono le opportunità.

La SEF di Errico Formichella, azienda che si occupa di consulenza e finanza agevolata, durante questi mesi di lockdown si è specializzata in comunicazione di contenuti finanziario-culturali utili al rilancio delle diverse realtà. Per questo ogni settimana ha proposto nel palinsesto dei suoi canali Social incontri virtuali per discutere degli effetti della pandemia e ancor più delle opportunità di rilancio dopo la fase acuta. SAC, presieduta da Christian Colella, nasce dall’ambizione di un gruppo di operatori della ristorazione, di produttori e fornitori del Sannio e dell’Alto Casertano di creare un valore aggiunto, solido e durevole nel tempo, che proponga in maniera sempre più ampia le singole specificità e tradizioni dell’entroterra regionale e con l’intento di promuovere il turismo nonché pubblici esercizi e filiere del territorio in senso generale. Nata durante i mesi del lockdown Sac in soli tre mesi ha riunito sotto un unico logo e obiettivo circa 300 ristoratori, 70 piccoli produttori e 50 fornitori vari. Tra questi i maggiori player della zona interessata come Franco Pepe (portavoce dell’associazione) della Pepe in Grani di Caiazzo, nel 2019 nominata per il terzo anno consecutivo la miglior pizzeria d’Italia e del mondo dalla Top Pizza 50, la prima e più importante guida on-line di settore.

Christian Colella, presidente dell’associazione: “Il territorio del Sannio e dell’Alto Casertano è una grande zona ricca di tradizioni e diversità, ma che non ha mai avuto l’attenzione che merita e che porta sviluppo. Per questo ci siamo associati e poi abbiamo fortemente voluto la collaborazione con SEF per intercettare le risorse utili ad ampliarsi e avviare azioni di sviluppo sistemico, al fine di portare il territorio alla pari con altre zone d’Italia ricche di maggiori visibilità e storicità, che al nostro non mancano ma che ancora non sono emerse”. A lui risponde Errico Formichella, Founder SEF: “Io e i miei colleghi abbiamo immediatamente risposto alla chiamata di SAC perché di chiamata alle armi si tratta. Le armi dell’orgoglio di un territorio vastissimo e pieno di storia che oggi decide di alzare la testa e di imporsi all’Italia e al Mondo con la dignità che merita. Un percorso concreto fatto di idee ma anche di risorse, di progettazione, di obiettivi condivisi. Perché se il lockdown ci ha insegnato qualcosa è proprio questo: dobbiamo cambiare modo di pensare, dobbiamo puntare all’unione fra diversità che trovano punti di arrivo comuni. Perché se tutti andiamo nella medesima direzione insieme, tutti ci arriviamo”.

Molte le sinergie già pronte e attivate a supporto di questi obiettivi. Il modello di business condiviso che emerge da tale sinergia coprirà a 360 gradi l’intero processo che dal singolo operatore – la sua sicurezza, le risorse necessarie, le idee innovative che nasceranno – arriverà a interessare consulenze e monitoraggi ad altissimo valore aggiunto fino all’anello più importante dell’intera catena: il cliente e il suo benessere. Da oggi tutti gli associati a SAC potranno quindi contare sulla consulenza della SEF che proprio in virtù del suo radicamento nel territorio e della sua convinta adesione al progetto lavorerà senza costi fissi per l’associazione né per gli associati, prevedendo il proprio compenso solo al raggiungimento del risultato.

SEF offrirà:

  • consulenza aziendale e direzionale
  • consulenza in materia finanza agevolata
  • consulenza in ambito internazionalizzazione
  • azioni strategiche di crescita volte alla valorizzazione del territorio e delle imprese coinvolte

    Un nuovo abbraccio consapevole e innovativo tra imprenditori simbolicamente seduti allo stesso tavolo per discutere assieme nell’auspicio, questa volta concreto, di riportare sempre più persone nei ristoranti e locali che costituiscono SAC, e non solo. Un inizio che lascia ben sperare per le sorti delle nostre terre.
Print Friendly, PDF & Email