San Pio, Mastella alla manager Morgante: “Stabilizzare gli angeli dell’emergenza Covid”

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo
Comunicato Stampa – Ufficio Informazione Istituzionale del Comune di Benevento

Il sindaco Mastella ha scritto alla direttrice dell’azienda ospedaliera ‘San Pio’ Maria Morgante sulla questione della stabilizzazione degli infermieri assunti durante l’emergenza Covid. Nel testo della missiva si legge: “Le scrivo in merito alla questione della stabilizzazione del personale infermieristico che ha prestato servizio presso l’Azienda ospedaliera San Pio e fornito un contributo prezioso e di inestimabile valore durante il periodo più buio dell’emergenza Covid-19.  Apprendo che l’Azienda ospedaliera San Pio, a differenza delle altre in Campania, non ha ancora provveduto a uniformarsi ai canoni previsti dalla nuova Legge di Bilancio per procedere all’assunzione a tempo indeterminato dei ventisei infermieri reclutati nel pieno della tempesta pandemica. La manovra finanziaria prevede infatti al comma 528 dell’articolo 1 che ‘gli enti del Sistema sanitario nazionale potranno assumere a tempo indeterminato, entro il 31 dicembre 2024 anziché entro la fine del 2023, tutti i professionisti che abbiano maturato 18 mesi di servizio nella sanità pubblica entro il 31 dicembre 2023 (invece che entro fine 2022), di cui almeno 6 nella fase di emergenza nazionale’. 

C’è ancora un ragionevole margine di tempo per procedere alla trasformazione dei contratti, tuttavia, anche in ragione del precedente di 18 infermieri con i quali è stato rescisso il contratto di lavoro sento di condividere le ragioni di pacata ma decisa preoccupazione espresse dai ventisei infermieri precari del San Pio. E’ giunto il momento di archiviare per sempre la dicitura precari Covid, è arrivato quello di riconoscere a chi si è speso senza risparmio nel pieno della tempesta virale la gratifica dell’assunzione a tempo indeterminato, che lo stesso Legislatore nazionale ha riconosciuto come legittimo corrispettivo del servizio svolto durante la peggiore crisi sanitaria dal Dopoguerra. La esorto dunque a produrre ogni sforzo per arrivare ad una stabilizzazione, in tempi ragionevolmente brevi, di quelli che sono stati gli ‘angeli del Covid’ della città di Benevento. 





Print Friendly, PDF & Email