Vaccinazioni nel Sannio, vicenda Astrazeneca: si rischiano ritardi e caos

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo

Il direttore generale Asl Volpe: “Dovremmo impiegare Pfizer e Moderna per seconde somministrazioni“. Il Comitato tecnico scientifico del ministero della Salute ha ordinato di non somministrare più prime e seconde dosi Astrazeneca a pazienti sotto i 60 anni. Disposizioni che stanno creando caos e ritardi per le forniture e l’utilizzo delle dosi Pfizer e Moderna che a breve si avvertiranno anche nel Sannio. Il piano vaccinale che nell’ultimo periodo aveva fatto registrare numeri da record nella nostra provincia ora potrebbe subire una brusca frenata. Leggi la notizia a firma di Alessandro Fallarino su ottopagine.it.





Print Friendly, PDF & Email