Violenza e minacce verso la moglie: resta in carcere l’operaio di Bucciano

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo

È stato deciso dal gip Gelsomina Palmieri che ritiene che sussistano valide motivazioni per confermare l’arresto dell’uomo di 50 anni di Bucciano. L’udienza si è tenuta in remoto ma l’avvocato difensore dell’operaio, Marco Monetti, ha già annunciato che si rivolgerà al tribunale del riesame. Ricordiamo che la donna, pochi giorni fa, aveva chiamato i carabinieri in stato di agitazione e che in casa, nascosta in un vaso, era stata trovata anche una pistola in una busta di plastica, marca Berbardelli, con 53 cartucce inesplose.





Print Friendly, PDF & Email