Amedeo Ceniccola: “Voglio dar voce alle migliaia di lavoratori autonomi e partite IVA del Sannio”

postato in: Elezioni 2020 | 0
Condividi articolo
Comunicato Stampa – dott. Amedeo Ceniccola, Candidato al Consiglio Regionale lista “Caldoro Presidente – Unione di Centro”

Voglio dare voce alla rabbia di migliaia e migliaia di lavoratori autonomi e partite IVA del Sannio (e della Campania) che si sentono mortificati e presi in giro dalla decisione del Governatore De Luca di “premiare” solamente gli amici e amici degli amici. Una vera “porcata” che denota un uso spregiudicato ed elettoralistico dell’emergenza economica e sociale provocata dalla quarantena generalizzata decisa dal governo giallo-rosso. Non si può definire in altro modo la decisione di indicare solamente il comune di Torrecuso fra i quattordici comuni della Campania che potranno beneficiare di un contributo a fondo perduto per fronteggiare l’emergenza Covid-19 nell’ambito del cosiddetto Decreto rilancio e che, guarda caso, è il comune di residenza del consigliere regionale che in questi cinque anni è stato sempre molto, molto vicino al Governatore De Luca e che oggi è nuovamente in corsa nel lista del Partito Democratico.

E per dovere di cronaca va ricordato che gli altri tredici comuni campani interessati da questo “straordinario” finanziamento a fondo perduto per fronteggiare l’emergenza provocata dal virus cinese (che nel Centro-Sud non è mai arrivato) sono tutti “allineati e coperti” dietro il Governatore De Luca in questa campagna elettorale in vista del voto del 20 e 21 settembre e una domanda nasce spontanea: si tratta di una pura coincidenza o ci troviamo dinanzi a all’ennesima “marchetta elettorale” come i cosiddetti “bonus sociali” distribuiti in questi mesi a destra e a manca per fronteggiare il virus cinese (utilizzando soldi destinati a creare sviluppo e occupazione) oppure come quella convenzione “straordinaria” stipulata con le case di cura convenzionate?





Print Friendly, PDF & Email