Derby amaro per l’Olimpia Volley San Salvatore, vince il Baronissi

Condividi articolo
Comunicato Stampa – Michele Palmieri

Ripresa di campionato in chiaroscuro, dopo oltre un mese di stop, per la truppa di Eliseo che spreca il vantaggio iniziale e torna a casa con una sconfitta per 3 set a 1

I derby si sa, sono partite a parte. La prima gara del girone di ritorno di Serie B1 (Girone E) e in maniera particolare del 2023, per l’Olimpia Volley San Salvatore Telesino ha un retrogusto amaro. Infatti, le telesine erano ferme da poco prima di Natale causa sosta e hanno poi dovuto rimanere ai box per la giornata di riposo. Oltre un mese di attesa e di lavoro che però non ha portato ad ottenere punti preziosi in chiave play off. A vincere per 3 set a 1 (27-29, 25-16, 25-11, 25-22, i parziali) sono le padrone di casa della P2P Baronissi capaci di non scomporsi dopo un avvio che le ha viste avere qualche difficoltà contro le sannite. Fino a sabato, la distanza tra la Polisportiva 2 Principati e l’Olimpia era di appena due punti, saliti invece ora a cinque, dopo la vittoria conquistata al Pala Irno dalle ragazze di Baronissi. Una sconfitta che comunque non mina del tutto le ambizioni delle sannite che navigano in acque tranquille.

Le scelte

Coach Eliseo schiera il solito sestetto con capitan Bacciottini in regia, Lorenza Russo al fianco di Kerol Milano e Raquel Ascensao Silva nel ruolo di opposto. L’altra Ascensao Silva, Marlene, con  Ylenia Vanni nel ruolo di centrale e Alessia Luraghi nel ruolo di libero. A disposizione invece restano Fuoco, Maresca, Picariello, Romano e Borrelli.

Coach Castillo invece fa giocare al palleggio l’ex di turno Martina Del Vaglio, e l’altra ex Camilla Sanguigni a schiacciare coadiuvate da Liguori, Silvestrini, Napolitano, Stiaffini, Vianello, Fanella, Marchesano, Andeng e Alikaj.

La gara

Si ci aspettava una gara equilibrata ma combattiva e le premesse non sono state tradite. Sicuramente meglio nell’approccio alla partita l’Olimpia con la P2P che invece parte un po’ contratta ma è poi brava a reagire. Le ragazze di Eliseo sono però in palla e conquistano ai vantaggi (29 a 27) un primo set, come detto, combattutissimo su ogni pallone. Le salernitane hanno dalla loro però un pubblico caldo e soprattutto la capacità di non darsi mai per vinte. Il tempo di riorganizzarsi e quella che poteva sembrare invece una mazzata si trasforma in forza per cercare di risalire la china. La P2P, infatti, nel secondo set macina gioco e manda in confusione le ospiti conquistando anche un discreto vantaggio al break. Proprio l’allungare delle padrone di casa taglia di fatto le gambe alla truppa di patron Campanile che deve arrendersi 25 a 16 e conto dei set che tornano in parità. Nel terzo set l’euforia delle padrone di casa è una bomba pronta ad esplodere a minare le certezze delle ospiti che restano praticamente a racimolare le briciole e il risultato è perentorio: 25 a 11 P2P e soprasso effettuato.  Nel quarto set c’è però la reazione dell’Olimpia che torna a lottare su ogni pallone nella ricerca di riaprire la partita ma la rincorsa si ferma sul più bello e alla fine il tabellone fa segnare il 25 a 22 in favore delle salernitane. I tre punti, dunque, vanno tutti alla formazione di Castillo che compie in balzo in classifica e stacca proprio le sannite ora distanti 5 punti. C’è tanto da lavorare per coach Eliseo ma c’è anche da dire che dopo oltre un mese senza gare non è facile trovare il ritmo partita. Anzi, già sabato 11 tra le mura amiche del Palazzetto Comunale di via Cortopasso sarà possibile cercare il riscatto contro una Fiamma Torrese che in casa ha visto vincere la corazzata e capolista Arzano.

Le dichiarazioni

A parlare a fine gara è Luca Campanile, general manager dell’Olimpia: “Una partita a tratti avvincente e a tratti deludente, in pratica per noi una gara dai due volti. Lo stop imposto dal campionato ha fatto sì che le ragazze non avessero il giusto approccio ma in questo momento l’ultima cosa da fare è cercare giustificazioni. L’unica cosa da fare ora è un mea culpa, chinare il capo e lavorare per cercare di raggiungere gli obiettivi che ci eravamo posti ad inizio stagione. Nulla è compromesso ma sicuramente il cammino altalenante di questi mesi, ci ha creato qualche difficoltà. Già sabato avremo l’opportunità di riscattarci da una prova non proprio entusiasmante nel tentativo di fare punti e di smuovere una classifica che non è preoccupante ma quantomeno ci servirà ad infondere coraggio per il prosieguo del torneo”. 





Print Friendly, PDF & Email