Primo giorno da senatore (in pectore) per Matera, visita ai lavoratori Cam in sciopero

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo
Comunicato Stampa

La prima giornata da senatore in pectore lavorando ed interessandosi a quella che è una delle crisi occupazionali che riguarda il territorio.
Dopo il tour de force della nottata elettorale, Domenico Matera, neoparlamentare della Repubblica italiana, si è messo repentinamente all’opera. Prima ancora di concedersi un giusto riposo, infatti, stesso nella mattinata di Lunedi, Matera si è voluto recare presso la Cam di Paolisi, azienda dove era in essere la manifestazione dei lavoratori gravati dal rischio di licenziamento.
Matera, oltre a portare la personale solidarietà, ha garantito fattivo e concreto impegno al fine di tentare di trovare uno sbocco alla angosciante situazione e, quindi, restituire tranquillità e certezze alle famiglie coinvolte. 

A completare il tour de force che si protraeva da oltre 30 ore, poi,  una puntata al Municipio di Bonea – dove svolge l’attività di Segretario comunale – per adempiere a pratiche urgenti. Quindi il rientro a casa e la meritata pausa.

Voglio ancora una volta ringraziare tutte le persone, cittadini, tesserati e simpatizzanti di Fratelli d’Italia ed amministratori comunali, che mi hanno supportato in questo lungo, entusiasmante quanto duro percorso – ha sottolineato il neosenatore – Ogni successo è sempre frutto del lavoro di squadra e nel segno del lavoro di squadra voglio avviarmi in questa avvincente esperienza dando centralità al dialogo con tutte le espressioni del territorio. E qui che si vive la vita reale e, per questo, il miglioramento delle condizioni di vita non può che partire da un imprescindibile ascolto delle esigenze di tutti. Ascoltare per cercare di migliorare”





Print Friendly, PDF & Email