Cusano Mutri: i giovani studenti cusanesi danno vita ai Tableaux Vivants

Condividi articolo

Oggi come oggi si discute tanto di Dad, Didattica a distanza e, che piaccia o no, è l’unico modo che tutt’oggi si ha per poter portare avanti un programma scolastico e far partecipare i ragazzi alla vita di classe, seppur virtualmente. E l’informatica ci sta venendo incontro alla grande. Gli studenti dell’Istituto Comprensivo J.F.Kennedy di Cusano Mutri da tempo si cimentano nell’attività dei Tableaux Vivants, promossa dalla docente di Arte e Immagine Nicoletta Festa, consistente nella riproduzione delle più famose opere d’arte, fino alla vera e propria messa in scena del quadro. Quest’anno, l’idea è stata lanciata dal Getty Museum di Los Angeles, e recepita con favore dal Dirigente dell’Istituto Comprensivo Angelo Melillo: non era possibile visitare i musei, per cui è stato chiesto di riprodurre le opere in modo casalingo, condividendole poi sui social network. E così è stato: gli studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado hanno scelto dei quadri che potessero mettere in scena in casa, con ciò di cui già disponevano, l’aiuto dei propri familiari e, ovviamente, quello dei loro docenti Da La ragazza con l’orecchino di Johannes Veermer al Fanciullo con il canestro di frutta di Caravaggio, dall’Autoritratto di Frida Khalo a Il figlio dell’uomo di René Magritte, i giovani studenti cusanesi ci hanno aiutato a viaggare, in modo del tutto singolare, attraverso le opere d’arte più famose.

Print Friendly, PDF & Email